/ Calcio

Calcio | 25 febbraio 2017, 11:59

Calcio, Pietra Ligure. Luca Baracco ritrova il "suo" Taggia: "Tre punti necessari, ma saranno 90 minuti tutti da vivere"

Calcio, Pietra Ligure. Luca Baracco ritrova il "suo" Taggia: "Tre punti necessari, ma saranno 90 minuti tutti da vivere"

Non sarà una domenica affatto banale quella che Luca Baracco è pronto a vivere con la maglia del Pietra Ligure.

Domani, infatti, il regista biancazzurro affronterà per la prima volta il Taggia da avversario al "Marzocchini" nell'attesissima sfida che, inevitabilmente, andrà a incidere sugli equilibri al vertice della graduatoria.

 

Luca, per la prima volta in questo campionato siete quasi obbligati a ottenere il risultato pieno.

"E' così, ne siamo assolutamente consapevoli. Battere il Taggia ci permetterebbe di staccare i giallorossi in maniera forse definitiva, coltivando contemporaneamente ancora ambizioni da primato. Detto questo c'è in noi grande serenità: comunque vada a concludersi questa stagione potremo riavvolgere il nastro con grande orgoglio, anche se è inevitabile sognare in grande arrivanti a questo punto della stagione".

 

Che tipo di gara vi aspettate?

"Il Taggia è una squadra particolare: difficilmente sbaglia gli incontri di cartello, per cui servirà tantissima attenzione per poterli contenere. Anche noi, d'altro canto, abbiamo le nostre armi per provare a impensierirli, ne abbiamo parlato in settimana anche con mister Pisano".

 

Fino a pochi mesi fa giocavi con il Riva Ligure in Seconda Categoria, ti saresti mai immaginato di concorrere per l'Eccellenza, contro la tua ex squadra, in un lasso temporale così breve?

"E' la bellezza del calcio, ti regala sempre delle nuove opportunità. Domani tra l'altro sarà la prima volta che affronterò il Taggia al Marzocchini, per cui sarà inevitabile vivere delle emozioni particolari. Con i miei amici abbiamo scherzato molto su questo aspetto, visto che in molti - sorride Luca - mi volevano addirittura allenatore a Taggia. Domani mi ritroveranno in campo come avversario, ma comunque vada a finire mi auguro che lo spettacolo in campo sia di altissimo livello".

Lorenzo Tortarolo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium