/ Calcio

Calcio | mercoledì 20 settembre 2017, 10:45

Calcio, Seconda Categoria. Carlin's Boys, Davide D'Attanasio affascinato dal progetto nerazzurro: "Ambiente giusto per ripartire"

Il giocatore, al rientro da un grave infortunio, non dimentica il passato: "Purtroppo alla Virtus Sanremo qualcosa non ha funzionato e sicuramente cambiare aria mi ha ridato gli stimoli per rimettermi in gioco"

Nella foto Davide D'Attanasio (al centro) durante la sua presentazione alla Carlin's Boys

"Ho trovato alla Carlin's Boys un bellissimo ambiente. Virtus Sanremo? Purtroppo qualcosa non ha funzionato e sicuramente cambiare aria mi ha ridato gli stimoli per rimettermi in gioco". Queste sono le prime parole in maglia nerazzurra del quotato Davide D'Attanasio, difensore, che è pronto a portare la sua esperienza alla gloriosa Carlin's Boys per il prossimo campionato di Seconda Categoria.

La presentazione - D'Attanasio arriva in un ambiente importante e ricco di storia. Ai nostri microfoni, l'ex giocatore della Virtus Sanremo che rivela cosa l'ha convinto a scegliere questo progetto con un pensiero al suo recente passato.

 

Davide D'Attanasio, cosa la convinta a scegliere la Carlin's Boys? "Sono andato al campo incuriosito dal loro progetto e mi sono ambientato subito bene. Ho ritrovato amici di vecchia data sia tra giocatori che tra i dirigenti. Il mister che non conoscevo è stato una piacevole sorpresa e ci sono giovani molto interessanti: un bellissimo ambiente".

La società punta ad un campionato di Seconda Categoria di vertice: che stagione si aspetta? "Credo che quest'anno rispetto all'anno scorso il livello del campionato si sia alzato, quindi non sarà semplice arrivare in alto. Stiamo completando la rosa, comunque azzardo e dico play-off. Parlare di un anno in cui sono stato infortunato praticamente sempre è difficile".

Alla Virtus Sanremo qualcosa è andato storto: "Purtroppo alla Virtus Sanremo qualcosa non ha funzionato e sicuramente cambiare aria mi ha ridato gli stimoli per rimettermi in gioco. Ormai sono due anni che tra famiglia ed infortuni sono lontano dal campo e credo di aver trovato l'ambiente giusto per ripartire".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore