/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | mercoledì 20 settembre 2017, 07:10

Calcio, Serie D. Argentina Arma, trittico terribile per uscire dal tunnel

La panchina rossonera potrebbe traballare se non arrivassero punti contro Seravezza Pozzi, Lavagnese e Sanremese

Momento delicato per l'Argentina Arma nel campionato di Serie D: zero punti in tre partite è un inizio tutto in salita

"Siamo fuori dal tunnel" recitava una famosa canzone e l'Argentina Arma proverà davvero ad intravedere un po' di luce dopo un inizio non certo positivo che l'ha vista cedere le armi contro Ponsacco (1-3), Savona (1-2) e Finale (0-4) non certo le ultime arrivate: i toscani sono esperti della categoria, gli striscioni sono una delle favorite e i giallorossi stanno confermando quello fatto vedere di buono nella scorsa stagione.

Certo è che dai rossoneri ci si aspettava qualcosa in più dopo le buone promesse con un gruppo giovane, ma dove è stato inserito qualche pezzo importante sulla categoria, Fiuzzi e Acampora su tutti.

Trittico decisivo - I prossimi 270 minuti di gioco potrebbero essere decisivi per la panchina rossonera, ancora ben salda in mano al duo Carruezzo-Podestà. "Domenica dovremo vincere ad ogni costo", così nella giornata di lunedì ha dichiarato ai nostri microfoni il Direttore Sportivo Angelo Fameli, non certo contento per l'approccio che la squadra ha avuto nel secondo tempo del "Borel". E domenica ecco la rivelazione Seravezza Pozzi, teorica capolista e a quota 6 punti ma con una partita in meno: un match da non fallire.

Dopo la sfida contro i toscani ecco un altro doppio derby incandescente per Fiuzzi e compagni. Tra il 1° e l'8 ottobre i rossoneri dovranno incrociare prima la Lavagnese (fuori) e subito dopo la Sanremese (casa), dove in caso di mancati punti la situazione non sarebbe delle migliori.

 

IL TRITTICO TERRIBILE DEI PROSSIMI 270 MINUTI DI GIOCO

Argentina

Seravezza

****

Lavagnese

Argentina

****

Argentina

Sanremese

*****

Legenda: ***** da impresa **** media

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore