/ Pallanuoto

Che tempo fa

Cerca nel web

Pallanuoto | mercoledì 18 ottobre 2017, 11:52

Pallanuoto. Agostini riparte dalla Rari Nantes Salerno: "Occasione da non farsi scappare. Imperia? Società disorganizzata"

Il forte difensore racconta la sua carica per la nuova esperienza e commenta la situazione della Rari Nantes Imperia

Alberto Agostini, nuovo giocatore della Rari Nantes Salerno

Alberto Agostini era tornato in estate a casa alla Rari Nantes Imperia, società che lo aveva lanciato nella pallanuoto che conta. L'avventura in giallorosso è però bruscamente terminata dopo circa un mese per la mancata iscrizione societaria ai campionati di: A2 maschile e A1 femminile.
L'appeal pallanuotistico di Agostini è comunque rimasto intatto e allora ecco la chiamata della Rari Nantes Salerno, società tra le più quotate in A2 della quale il classe '95 è ufficialmente diventato un nuovo giocatore.

Agostini, una nuova esperienza con la Rari Nantes Salerno. Contento? "Sicuramente mi ha fatto molto piacere che a un mese dall'inizio della preparazione una società solida e con buoni sponsor mi abbia chiamato per rinforzare ulteriormente la sua squadra, che ritengo già tra le migliori per la A2 e pronta per puntare alla promozione in A1 e stanziarsi nella categoria massima. Sono contento anche perchè l'esperienza al sud mi mancava. Non è facile prendere e partire andando a 1000 km da casa, ma era un'occasione da non lasciarsi scappare".

Quando sarai pronto per scendere in acqua? "A fine settimana partirò per Salerno e da lunedì inizierò gli allenamenti. Ovviamente dovrò un po' ringranare perchè con il fatto che è successo a Imperia non sono allenato come dovrei. Farò più sedute dei miei compagni per arrivare al loro livello, poi il 15 del prossimo mese inaugureremo la stagione con un torneo a Padova al quale saremo ospiti".

Quali saranno i tuoi obiettivi per la stagione? "Voglio riscattare l'annata non positiva, per me, dell'anno scorso e raggiungere la promozione in A1 con questa società".

Un tuo commento sulla situazione della Rari Nantes Imperia... "Avevo già avuto problemi con la società nel mio primo passaggio alla Rari Nantes Imperia. Quest'estate ho deciso di riprovare anche per continuare la mia esperienza lavorativa extra pallanuoto, ma sono rimasto ulteriormente deluso per la disorganizzazione e la mal gestione della società stessa".

 

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore