/ Calcio

Calcio | 22 gennaio 2018, 18:30

Calcio, Seconda Categoria. La Virtus Sanremo brinda nel derby. Moroni: "Vittoria meritata, lo score poteva essere più ampio"

I biancazzurri hanno superato 2-0 la Carlin's Boys e il tecnico elogia la squadra: "Ringrazio tutti i miei giocatori per avere fatto quanto richiesto e provato in allenamento"

Massimiliano Moroni, allenatore della Virtus Sanremo

Massimiliano Moroni, allenatore della Virtus Sanremo

La Virtus Sanremo ottiene una vittoria fondamentale per il proprio campionato nel match più complicato della stagione. I biancazzurri fanno loro il sentito derby di Pian di Poma contro la Carlin's Boys per 2-0, grazie alle reti di Basso e Capozucca, rilanciandosi in classifica nel campionato di Seconda Categoria A.

A commentare con grande soddisfazione questo risultato importante per la sua squadra è mister Massimiliano Moroni: "Siamo contentissimi di aver vinto il derby cittadino, soprattutto perché abbiamo meritato disputando una grande partita: lo score poteva essere più ampio".

Una vittoria meritata per mister Moroni: "Abbiamo creato tanto offrendo ottime trame di gioco ed ottime performance da parte di tutti con i gol di Emanuele Basso, per lui anche un gol annullato rispettiamo decisioni arbitrali, e del nostro capitano Daniele Capozucca al sesto centro in sei partite. Buona la prova anche del portiere Fabio Macheda: praticamente è stato chiamato in causa solo un volta, facendosi trovare reattivo,  permettono di partire con il piede giusto per il girone di ritorno".

"Le sfide cittadine sono sempre le partite che tutti vorrebbero giocare e vincere. Sono partite che ti fanno sentire meglio che ti danno fiducia e facilitano il percorso. E' un confronto, a volte si perde, a volte si vince ma l'importante è giocarli con tutte le energie tutta la determinazione sacrificandosi, se poi lo fai giocando da squadra allora tutto è positivo. Come tutti i derby il finale è stato molto caldo e sono volate offese pesanti e tutto sommato alla fine è tornato il sereno". 

Il tecnico non pensa alla zona play-off, distante da ieri sera di solo due lunghezze: "Per quanto concerne la zona play-off, che sembra essere più vicina, ripeto: non ci interessa. Personalmente a me piace allenare per dare un gioco ed esaltare le caratteristiche di tanti giocatori e la Virtus in questo lo fa bene: parecchi giocatori si sono rigenerati e sono tornati protagonisti. Così come stiamo mettendo in mostra le abilità di parecchi giocatori, che poi è il nostro obiettivo stagionale e tutto il resto a me non interessa".

I ringraziamenti alla squadra non mancano: "Ringrazio tutti i miei giocatori per avere fatto quanto richiesto e provato in allenamento".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium