/ Calcio

Calcio | martedì 13 marzo 2018, 11:10

Cacio, Serie D. Domani il recupero tra Argentina e San Donato Tavarnelle. Casu: "Partita non decisiva, ma sarà fondamentale fare risultato pieno"

Importante tappa salvezza per i rossoneri, parla il tecnico: "Per noi come una finale di Champions League"

Marcello Casu, allenatore dell'Argentina Arma

Marcello Casu, allenatore dell'Argentina Arma

SERIE D

ASPETTANDO... ARGENTINA ARMA-SAN DONATO TAVARNELLE

Domani pomeriggio (stadio "Sclavi", ore 14.30) l'Argentina Arma sarà alla prova con una vera e propria tappa verso la salvezza. L'obiettivo dei rossoneri è quello di accorciare nuovamente le distanze dallo Scandicci per poi giocarsi domenica lo scontro diretto in Toscana più vicini ai biancazzurri.

San Donato Tavarnelle da temere - Prima dello scontro di domenica c'è da superare nel recupero di campionato il temibile San Donato Tavarnelle che non verrà in Riviera a fare la comparsa: ai nostri microfoni ecco l'analisi alla vigilia del delicato match di mister Marcello Casu.

 

Mister Casu, domani arriverà il San Donato Tavarnelle: per voi è una tappa decisiva per la rincorsa salvezza? "La partita di domani a mio parere non è decisiva, in quanto mancano nove partite ancora da giocare, ma è fondamentale fare risultato pieno".

Che tipo di avversario si aspetta? "Il San Donato Tavarnelle è un'ottima squadra e all'andata mi ha fatto una buona impressione, soprattutto illoro capitano che è piazzato davanti alla difesa, una squadra che gioca a calcio e arrivano da un risultato positivo in quando hanno battuto in Coppa Italia il Matelica".

Come ha visto la sua squadra in questi giorni? "Ho visto bene la mia squadra in questi giorni e faremo di tutto per vincere la partita visto che ci siamo preparati al meglio".

Temete qualcosa in particolare di questo avversario? "Non temiamo niente del San Donato Tavarnelle e poi io sono abituato a guardare in casa mia. Se giochiamo come le ultime partite non ci saranno problemi. Tutte le partite sono finali: mercoledì è come se fosse una finale di Champions League".

 

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore