/ Calcio

Calcio | 24 marzo 2018, 15:46

Calcio, Serie D. Argentina Arma, scoppia il caos: i calciatori della Prima Squadra rompono il silenzio: "Sono 4 mesi che non percepiamo un rimborso"

Intervengono i calciatori rossoneri: "Domani non volevamo scendere in campo, ma lo faremo per rispetto di noi stessi e della gente di Arma"

Calcio, Serie D. Argentina Arma, scoppia il caos: i calciatori della Prima Squadra rompono il silenzio: "Sono 4 mesi che non percepiamo un rimborso"

Non c'è pace all'Argentina Arma. Dopo le scottanti dichiarazioni di una settimana fa rilasciate al nostro giornale da Stefano Ragazzoni (ex Direttore Generale) e le dimissioni nella serata di ieri consegnate da Angelo Fameli (Direttore Sportivo), a rompere il silenzio sono i calciatori della Prima Squadra.

 

Il capitano Luca Fiuzzi parla a nome della squadra: "Sono ormai 4 mesi che non percepiamo un rimborso!"

"Siamo anche senza massaggiatore da tre mesi, il magazziniere e questa situazione crea un grosso disagio e difficoltà per tutti, soprattutto ai ragazzi che vengono da fuori. Posso capire benissimo il disagio di giocatori che vengono da 1000 km di distanza e vogliamo trovare una soluzione a questa situazione, sperando che non diventi totale visto che un alloggio questi ragazzi ce l'hanno ancora".

"E' difficile per noi andare al campo, giocare la domenica e alzarsi alle 6 di mattina come domenica scorsa per andare a disputare una sfida salvezza determinante: tutti devono sapere in che situazione stiamo vivendo". 

"Domani non volevamo scendere in campo, ma abbiamo rispetto per noi stessi e per la gente di Arma di Taggia e giocheremo contro il Viareggio, ma non sappiamo ancora se concluderemo il campionato."

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium