/ Calcio

Calcio | lunedì 14 maggio 2018, 11:21

Calcio, playoff Prima Categoria. Don Bosco Valle Intemelia, la rabbia di Giuseppe Messina dopo l'eliminazione in semifinale: "Sono molto arrabbiato, ho subìto un'espulsione vergognosa"

Il portiere espulso contro la Sanstevese sbotta: "Capisco Buffon ora, la Sanstevese non ha meritato niente"

Giuseppe Messina, portiere del Don Bosco Valle Intemelia

Pesa e non poco in casa Don Bosco Valle Intemelia la discussa espulsione subìta da Giuseppe Messina allo scadere della semifinale playoff di Prima Categoria sul campo della Sanstevese, partita persa ai tempi supplementari per 4-3 dai ragazzi di mister Medori. Il giorno dopo, sbollita la delusione, è intervenuto ai nostri microfoni il portiere dei biancorossi che non lascia a dire le cose sbottando:

"E' stata una partita bella maschia, dura per entrambe le squadra. Noi siamo stati un po' trattati male dove su quattro rigori i due a nostro favore erano puliti. Il primo penalty per la Sanstevese ci poteva stare, ma l'ultimo assegnato è incredibile con la mia espulsione ingiusto: non ci sto!"

L'estremo difensore sbotta: "Sono molto arrabbiato, ho subìto un'espulsione vergognosa, la Sanstevese solo così poteva fare risultato, con un uomo in meno. Sono sbalordito e ora posso capire Buffon dopo la partita con il Real Madrid. Io gioco in un'altra categoria che vale a zero al confronto della Juventus, ma l'episodio è uguale: siamo uomini e non va bene una cosa del genere. La Sanstevese non ha meritato niente".

Messina fa un plauso ai suoi compagni di squadra: "Quest'anno abbiamo comunque fatto un buonissimo risultato, 62 punti un record per questa società. Abbiamo realizzato una grande partita e nello spogliatoio ci siamo fatti un applauso meritato per la grande stagione realizzata".

L'intenzione della "Tigre" è quello di andare avanti con il calcio giocato: "Il futuro? La mia intenzione è quella di giocare, sempre se non avrò qualche offerta da allenatore o preparatore dei portieri. Voglio continuare ma vedremo dove. Non so ancora niente al momento, sono solo arrabbiato perchè su questi episodi decisivi un guardalinee non può sbagliare, rovinando la stagione ad una squadra..."

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore