/ Motori

Motori | 26 giugno 2018, 07:11

Motori. Campionato Italiano Major, il sanremese Davide Dall'Ava sesto nella quarta prova di Ramazzano

In terra perugina il portacolori del Team DRT Power Sports a -12 dal capo classifica Rughi

Il sanremese Davide Dall'Ava in azione a Ramazzano, quarta prova del Campionato Italiano Major

Il sanremese Davide Dall'Ava in azione a Ramazzano, quarta prova del Campionato Italiano Major

Ramazzano ha ospitato domenica scorsa la quarta e penultima prova del Campionato Italiano Major, una gara che verrà ricordata per i problemi organizzativi e le stranezze del caso che si sono presentate agli occhi dei 140 piloti iscritti,  che giunti a Ramazzano convinti di partecipare alla solita gara di Enduro caratterizzata, come da regolamento, da una prova speciale in linea ed una fettucciata si sono invece ritrovati a percorrere due prove fettucciate, una delle quali davvero tecnica e poco spettacolare contraddistinta da contro pendenze incredibili e sicuramente molto impegnative, soprattutto per quei piloti che difficilmente dove vivono possono trovare terreni del genere.

La motivazione dell’annullamento della prova in linea avvenuto giovedì sera; quando ormai tutti i piloti erano già in viaggio per raggiungere Ramazzano, sembra sia stata attribuita alla negata approvazione da parte del Corpo Carabinieri Forestali del permesso  di transito,  ma niente conferma quanto detto, se non che, la confusione nella preparazione delle prove, le continue modifiche avvenute sul percorso di gara nei due giorni precedenti alla corsa, la modifica del regolamento perchè il tempo minimo cronometrato non era sufficiente allo svolgimento della gara e le varie versioni date ai piloti hanno fatto pensare ad una gara falsata per favorire un folto numero di piloti locali che sono in lizza per le varie classi di questo Campionato Italiano Major fino ad ora combattutissimo.

Una gara, quella in provincia di Perugia, che ha dunque tagliato le gambe ai piloti che sono Enduristi purosangue tra questi il sanremese Davide Dall’Ava (KTM), portacolori del Team DRT Power Sports che troppo penalizzato dalla sua guida di forza ha provato in tutti i modi a difendersi su un terreno a lui non congeniale, non ha mai mollato per tutta la giornata ma i distacchi seppur minimi lo hanno relegato al sesto posto, un risultato amarissimo che lo allontana quasi definitivamente dalla lotta per il tricolore dove solo quindici giorni fa lo vedeva vincitore a 5 punti dal primo, mantenendo la seconda posizione ma a 12 punti dal capo classifica Rughi, perugino che ha trionfato nella gara di casa.

Il circus del Campionato Italiano Major ora si prende una lunga pausa, per sapere quindi chi sarà il vincitore finale 2018 bisognerà attendere la fine di Settembre per l’ultimo round che si svolgerà in Emilia.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium