/ Altri sport

Altri sport | sabato 07 luglio 2018, 09:30

Imperia, grande festa per la chiusura dell'Educamp 2018. L'assessore Vassallo: "La nostra può diventare davvero una città dello sport" (FOTO e VIDEO)

Oltre 500 bambini partecipanti con 20 società sportive imperiesi coinvolte

Imperia, grande festa per la chiusura dell'Educamp 2018. L'assessore Vassallo: "La nostra può diventare davvero una città dello sport" (FOTO e VIDEO)

Il lato più bello dello sport. Si potrebbe riassumere con queste poche parole la festa conclusiva dell'Educamp 2018 organizzato dal Coni in collaborazione con l’Asl di Imperia e con tante società sportive cittadine.

Alla presenza di sua eccellenza il Prefetto Silvana Tizzano e del neo assessore allo sport Simone Vassallo sono stati premiati tutti i piccoli atleti che hanno partecipato alla nona edizione del camping estivo che unisce sport e salute come ricordato dal delegato imperiese del Coni Alessandro Zunino e dal direttore generale dell’Asl Marco Damonte Prioli. Sfilata con musica ed esibizioni di gruppo prima dell'attesa consegna di gadget e medaglie in un Palazzetto dello Sport riempito dalle famiglie, dagli amici e dagli appassionati.

"Un evento al quale partecipo sempre molto volentieri – ha spiegato il Prefetto Silvana Tizzano – perché trovo che sia un'occasione importantissima di vicinanza della città ai ragazzi. Nella convinzione che lo sport sicuramente è una disciplina che avvicina i bambini e insieme alla scuola li vede crescere imparando comportamento ed educazione. Un aspetto da non sottovalutare è la presenza dell’Asl, è importantissimo che ci sia un'attenzione elevata su questi aspetti: cura dello spirito e cura del fisico che vanno a braccetto tra di loro”.

"Una gran bella soddisfazione inaugurare la mia nomina ad assessore con una festa per i ragazzi unita allo sport – ha dichiarato Simone Vassallo. Una cosa molto sentita dalle famiglie, molto partecipata. 20 società imperiesi impiegate nella partecipazione sportiva di tanti giovani, 500 ragazzi in un mese che hanno partecipato a questa meravigliosa attività. Un ringraziamento particolare al delegato provinciale del Coni Alessandro Zunino, a tutto lo staff, a tutti tecnici sportivi e alle famiglie imperiesi che hanno dedicato il loro tempo per i loro figli nella salvaguardia della loro crescita. Credo che una delle cose più sane sia lo sport e questo è un impegno importante che le famiglie imperiesi si sono prese. Sicuramente Imperia ha la disponibilità e le strutture per concentrare il tutto in una sinergia fra lo sport i giovani ragazzi e tutte le persone che vogliono crescere in questo settore. L’amministrazione comunale è disponibile, aperta al Coni e a tutte le società perché crede che Imperia possa piano piano, in questo percorso appena iniziato, veramente vantare di essere la città dello sport".

"Siamo molto contenti dell’adesione che c’è stata anche quest’anno – ha aggiunto il delegato provinciale del Coni Alessandro Zunino. I bambini sono stati quasi 570, ma soprattutto siamo contenti del contributo educativo e di integrazione che c’è stato in questa edizione grazie alla collaborazione del comune di Imperia e in particolare dei servizi sociali con i quali abbiamo stretto un accordo per far partecipare anche ragazzi in disagio sociale e portatori di disabilità. Questa collaborazione si somma a quella con l’Asl e con altri enti pubblici. Le componenti fondamentali della pratica sportiva di un educamp sono principalmente due: da un lato i nostri educatori dall’altra parte le società sportive della zona che ci mandano gratuitamente i tecnici alzando così il livello dell'attività".

"Ho colto con entusiasmo la proposta del Coni di partecipare – ha concluso il direttore generale dell’Asl imperiese Marco Damonte Prioli. Ritengo che una delle forme principali di prevenzione sia proprio lo sport e quindi come Asl saremo sempre disponibili a collaborare in queste iniziative. Credo e spero che sia la prima di una lunga serie. Parlo anche da ex sportivo, l’attività fisica aiuta a mantenere corpo e mente in uno stato ottimale ed è, come detto, uno dei massimi motori di uno stile di vita sano".

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore