/ Calcio

Calcio | 21 luglio 2018, 08:30

Calcio giovanile. Categoria Giovanissimi, la Sanstevese avrà una squadra guidata da Domenico Casella: "Scelta facile e motivante, credo in questo progetto"

La baby compagine di Santo Stefano al Mare sarà formata da 2004 e 2005

Domenica Casella sarà l'allenatore della Sanstevese targata Giovanissimi

Domenica Casella sarà l'allenatore della Sanstevese targata Giovanissimi

La Sanstevese, dopo aver formato nella scorsa stagione la formazione Juniores, avrà nella prossima annata una squadra Giovanissimi per proseguire un progetto di grande crescita a livello giovanile. A guidare la formazione sarà l'esperto Domenico Casella che ai nostri microfoni ha spiegato la sua scelta.

 

Mister Domenico Casella, sta per iniziare una nuova avventura nella squadra Giovanissimi della Sanstevese: cosa l'ha convinta a fare questa scelta? "Questa è la squadra che ho allenato lo scorso anno nel GS Riva Ligure, uno splendido gruppo 2004 e 2005 che abbiamo avuto il piacere di fare crescere la stagione passata nei rispettivi campionati insieme ad altri allenatori. La scelta è stata facile e motivante perché altrimenti il gruppo si sarebbe disciolto non volendo più rimanere in quella società. Alla proposta della Sanstevese di fare un settore giovanile nuovo a Santo Stefano al Mare accogliendoci a braccia aperte abbiamo accettato all'unanimità, per continuare il percorso di formazione intrapreso già lo scorso anno".

Quanto crede in questo progetto? "Credo in questo progetto perché la voglia di creare un qualcosa di importante da parte della società è contagiante. Conoscendo molto bene Marco Proto, con il quale ho avuto anche il piacere di giocare, abbiamo stilato un programma che avrà sicuramente un seguito importante.Oltre al piacere di giocare ed allenarsi in una struttura invidiabile. Avremmo a disposizione due pulmini per i ragazzi per le trasferte e per trasportare i ragazzi in difficoltà agli allenamenti: il tutto supportati da un gruppo di genitori uniti e disponibili".

Quali obiettivi si fissa per questa stagione? "Gli obiettivi? Sono semplicemente far crescere e divertire i ragazzi, non i risultati calcistici, perchè solo così non perderemo i ragazzi e la voglia di venire felici ad allenarsi. Lo scorso anno abbiamo iniziato in pochi, 16-17 ragazzi, ma a  fine anno ci siamo contati in 35. Questo è il motivo per cui sono convinto".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium