/ Pallanuoto

Pallanuoto | venerdì 07 settembre 2018, 12:50

Pallanuoto: il mitico Eraldo Pizzo allo stand della Rari Nantes in occasione delle Vele d'Epoca (Foto)

Dopo essersi sfiorate le strade del Caimano e della Rari si sono incrociate ieri davanti a un folto pubblico di curiosi e veri appassionati

Il ritorno del Caimano a Imperia. Il mitico pallanuotista Eraldo Pizzo ha visitato ieri lo stand della Rari Nantes, sul molo lungo in zona Borgo Marina, società nella quale non militò per un soffio al termine della brillante carriera agonistica. Fu infatti bloccato da una carica federale che non gli permise di essere tesserato come atleta.

Dopo essersi sfiorate le strade del Caimano e della Rari si sono incrociate ieri davanti a un folto pubblico di curiosi e veri appassionati tra i quali il sindaco Claudio Scajola e l'assessore allo Sport Simone Vassallo.
In occasione delle Vele d'Epoca Pizzo ha presentato il suo libro: "Caimani come me", scritto con Claudio Mangini e incentrato sul mito della Pro Recco sottolineando come le prime vittorie della storica società siano arrivate con una squadra composta interamente da giocatori di Recco, escluso un 'foresto', il portiere di via Orsini, Genova. Questo per far capire come alla base della scalata della società ligure ci sia stato un forte senso di appartenenza difficile da ritrovare oggi.

Silvio Todiere ha introdotto Pizzo con un bel ricordo del giocatore e del dirigente, stessa cosa hanno poi fatto il vicepresidente della Rari Luca Ramone e il giornalista Damiano Di Giuseppe. Oltre al primo cittadino Scajola che ha riportato alla memoria dei presenti l'inaugurazione della piscina avvenuta proprio con la presenza di Pizzo.

Spazio poi ai pensieri sulla pallanuoto di ieri, più rude e con più rischi, e di oggi, non gradita da Pizzo per diversi motivi. Tra questi: le naturalizzazioni dei giocatori delle nazionali, troppe regole che andrebbero riviste come il rigore dai 5 metri. Il tutto con un senso critico sempre costruttivo e lucido, mai polemico verso lo sport che lo ha lanciato nell'olimpo mondiale.

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore