/ Calcio

Calcio | venerdì 21 settembre 2018, 18:30

Calcio femminile. Elisa Cerato riparte da Vallecrosia: "Mi hanno cercato Spezia, Campomorone e Torino. L'obiettivo è arrivare ai nazionali con questa nuova squadra"

L'ex Unione Sanremo sarà la punta di diamante della compagine del Don Bosco Valle Intemelia in rosa a cinque

Tutta la classe di bomber Elisa Cerato

Tutta la classe di bomber Elisa Cerato

La ripartenza arriva da Vallecrosia. Dopo la mancata iscrizione dell'Unione Sanremo al prossimo campionato di Serie B, la trascinatrice Elisa Cerato ha deciso di ripartire dal neonato Don Bosco Valle Intemelia andando a giocare non più a undici ma a cinque. La Cerato è stata la grande protagonista del campionato scorso per la compagine matuziana, ma dopo l'addio per un'iscrizione del club mai avvenuta ai nostri microfoni di rivierasport.it ci svela la sua scelta con il rifiuto obbligatorio a squadre come Spezia, Campomorone e Torino.

 

Elisa Cerato, cosa ti ha convinto a scegliere il Don Bosco Valle Intemelia e il calcio a cinque? "Quello che mi ha convinto è che è stata la squadra più vicina a casa nel cercarmi. Ovviamente ho ricevuto fino all'altro giorne proposte in squadre molto forti, ma che purtroppo ho dovuto rinunciare per il lavoro perché sono tutte lontane da casa: Spezia, Campomorone e Torino mi hanno cercato ma purtroppo..."

Quale obiettivo stagionale di sei fissata? "Spero di arrivare ai nazionali con il calcio a cinque e con questa maglia: l'obiettivo per me è questo. Vorrei togliermi la soddisfazione di vincere pure con il calcio a cinque".

Hai del rammarico per la mancata iscrizione dell'Unione Sanremo, dopo la splendida cavalcata della scorsa stagione? "Rammarico purtroppo si, mi sarebbe piaciuto salire di categoria e confrontarmi di nuovo con una squadra a cui avevo giocato contro".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore