/ Ciclismo & MTB

Ciclismo & MTB | domenica 14 ottobre 2018, 20:10

Imperia: è morto stanotte all'età di 76 anni Mario Cattaneo, era 'il ciclismo' nella nostra provincia

Chi scrive ha conosciuto Mario Cattaneo, persona schietta e buona, che ha sempre guardato al ciclismo come la sua grande passione. Sapeva della sua malattia e l’aveva affrontata con grande coraggio, ma non è riuscito a sfuggire. Ciao Mario, la prossima ‘Milan-Sanremo’ come la chiamavi tu, la vedrai dall’alto.

Imperia: è morto stanotte all'età di 76 anni Mario Cattaneo, era 'il ciclismo' nella nostra provincia

E’ morto questa notte, dopo breve un periodo di malattia, Mario Cattaneo, presidente della Sanremese Ciclismo, ha sempre avuto la passione per le due ruote ed ha ‘amato’ come nessuno la Milano-Sanremo.

Era nato nel 1942 e pur essendo un matuziano, viveva ad Imperia. Presidente della Sanremese Ciclismo dal 1990, era di origini alessandrine. Aveva corso da giovane, con 11 vittorie ed un anno tra i dilettanti nella Armese Borgotallo. Dopo l’agonismo ha assunto le vesti di tecnico e dirigente, fino ad arrivare alla funzione di direttore sportivo della Sanremese Ciclismo 1904, presidente del Gs Borgo Prino, consigliere del Comitato Regionale della Federazione e, quindi, vice presidente prima e presidente poi, del Comitato Provinciale imperiese.

Ha avuto ruoli di spicco anche a livello nazionale, dove è stato componente del Settore Tecnico Nazionale e della Commissione Nazionale direttori di corsa, ma anche responsabile della rappresentativa ligure al Giro d’Italia dilettanti.

Ha anche collaborato con la Rcs Sport, gestendo le operazioni di arrivo alla Milano-Sanremo ma anche mantenendo i rapporti con le istituzioni locali per l’organizzazione dell’evento. E’ stato insignito della ‘Stella al merito sportivo’ di bronzo del Coni nel 1991, ‘Distinzione al merito del Ciclismo’ FCI d’argento nel 1996 ed ha ricevuto l’onorificenza per lo sport, in occasione della festa patronale di San Romolo nel 2005. L’anno scorso è passato alla ‘Stella al merito d’argento’ e quella d’oro per la FCI.

Chi scrive ha conosciuto Mario Cattaneo, persona schietta e buona, che ha sempre guardato al ciclismo come la sua grande passione. Sapeva della sua malattia e l’aveva affrontata con grande coraggio, ma non è riuscito a sfuggire. Ciao Mario, la prossima ‘Milan-Sanremo’ come la chiamavi tu, la vedrai dall’alto. I funerali sono fissati per martedì alle ore 16.30, nella basilica di San Maurizio ad Imperia.

L'ultima intervista a Mario Cattaneo, realizzata dal nostro giornale:

 

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore