/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | mercoledì 17 ottobre 2018, 15:19

Calcio, Promozione. Dianese & Golfo, è un Alessandro Greco in grande spolvero: "Vogliamo provare a vincere ogni partita. Nella nostra squadra non esistono i sostituti di nessuno"

Domenica il quotato giallorossoblù ha giocato un'ottima gara contro la Sanstevese al posto dello squalificato Piazza

Alessandro Greco, terza stagione alla Dianese & Golfo

Alessandro Greco, terza stagione alla Dianese & Golfo

La Dianese & Golfo si sta confermando squadra rivelazione di questo primo scorcio di campionato, grazie ad inizio importante che vede i giallorossoblù di mister Bencardino imbattuti dopo 540 minuti di gioco e terzi della classe in solitudine dove solo Ospedaletti e Taggia hanno fatto meglio.

Super Greco. Contro la Sanstevese è arrivato un 3-0 rotondo in trasferta e tra i protagonisti è spiccato Alessandro Greco che ha sostituito al meglio, da puro 10, lo squalificato Piazza: a rivierasport.it ecco le considerazioni del centrocampista.

 

Quanto vale per voi questa vittoria? "Questa vittoria vale molto, al di là dei tre punti. Ci dà morale e ci permette di arrivare alla partita di domenica con più consapevolezza nei nostri mezzi".

Quando vedete Sanstevese, vincete sempre: superiori voi o loro troppo passivi? "Probabilmente contro di loro abbiamo uno stimolo in più ed entriamo in campo ancora più determinati".

Domenica hai sostituito alla grande Piazza: credi di meritare un posto da titolare? "Federico è un giocatore che merita categorie superiori. Nella nostra squadra non esistono i sostituti di nessuno, ognuno di noi ha un ruolo fondamentale e quando viene chiamato in causa deve dare il 100%. Questa è la mentalità che ci ha trasmesso il mister, il campionato è lungo e sono sicuro che mi potrò ritagliare il mio spazio".

Che obiettivo ti poni per questa stagione? "L'obiettivo è collettivo: provare a vincere ogni partita. A fine girone di andata daremo un'occhiata alla classifica e da quel momento sarà più chiaro il nostro traguardo".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore