/ Calcio

Calcio | martedì 23 ottobre 2018, 12:06

Calcio, Serie D. E' una Sanremese da sogno: società importante, un grande gruppo di giocatori e il lavoro di mister Lupo i segreti dei matuziani

La compagine matuziana a -2 dalla vetta dopo la vittoria sul Chieri: e domenica c'è l'occasione Stresa

Mister Alessandro Lupo saluta i tifosi della Sanremese dopo il 2-1 sul Chieri (foto Christian Flammia)

Mister Alessandro Lupo saluta i tifosi della Sanremese dopo il 2-1 sul Chieri (foto Christian Flammia)

La Sanremese fa sognare tutta una città intera. La vittoria interna in rimonta all'ultimo minuto contro il Chieri per 2-1 va ben oltre il risultato, proprio come dichiarato dal Direttore Generale Pino Fava, tre punti che partono dalla serietà di una società importante, un gruppo di calciatori che sanno il fatto loro e il grandissimo lavoro realizzato dal marzo scorso di mister Alessandro Lupo.

Imbattibilità e -2 dalla vetta. Risultato? Dopo 6 giornate i matuziani sono imbattuti, navigano a quota 14 punti, in coabitazione con il Savona, e vedono la vetta a due punti grazie alle 4 vittorie e ai 2 pareggi ottenuti. Nella prossima giornata la Sanremese farà visita allo Stresa, compagine piemontese piazzata nella provincia di Verbania-Cusio-Ossola, assoluta novità per i colori biancazzurri. Nei successivi 180 minuti di gioco poi ci sarà il doppio turno interno contro Borgaro e Milano City, un calendario sulla carta non impossibile.

Spinosa show. L'uomo del momento in casa biancazzurra è senza dubbio il centrocampista Marco Spinosa. Il mediano segna, inventa e ogni domenica sembra essere l'uomo in più dei matuziani. L'ex Massese ha già realizzato la terza rete, la seconda consecutiva da tre punti dopo quella a Lavagna: "Gioia immensa" sono state le sue parole al fischio finale di Sanremese-Chieri ai nostri microfoni di rivierasport.it, un po' come quella che hanno vissuto tutti i suoi tifosi.

 

 

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore