/ Rugby

Rugby | martedì 20 novembre 2018, 07:51

L'Imperia Rugby under 12 cala il carico: sabato scorso ben due squadre all'impegno di Cogoleto

In termini di soddisfazione è veramente tanto, perché vuol dire che le famiglie avviano i ragazzi al rugby e credono in una società sportiva sana e piena di valori e capacità.

L'Imperia Rugby under 12 cala il carico: sabato scorso ben due squadre all'impegno di Cogoleto

Sabato scorso, lo storico campo di rugby di Cogoleto ha ospitato un’Imperia Rugby che fa numeri nel settore giovanile. Campo pesante, un mese di pioggia che lascia il segno. E lo lascia anche l’estremo Ponente ligure dei giovani rugbisti. Perché se leggi la lista dei partecipanti: Cogoleto, Orsi Province dell'ovest, Savona, Imperia 1 ed Imperia 2. Come? Savona con una squadra, realtà genovesi con tradizione con una squadra e Imperia porta i numeri del CUS Genova.

In termini di soddisfazione è veramente tanto, perché vuol dire che le famiglie avviano i ragazzi al rugby e credono in una società sportiva sana e piena di valori e capacità. E così vanno in campo due squadre imperiesi, con tre cambi a disposizione. E ovviamente nessuna panchina, giocano tutti e si gioca in modo continuo. Ma la preparazione precampionato, con gli specialisti a disposizione tipo Marco Calzia, e i Tecnici Mariuccia Reitano, Alessandro Castaldo e Alessandro Ardoino fanno la differenza. Di tutti i 27 ben 11 provenivano dalla under 10 (Loris Czietkosky, Paolino Bissaldi, Giovanni Marano, Giacomo Vianello, Martino Borca,  Pietro Giovannini, Christian Cerfogli,  Riccardo Marchini, Lorenzo Semeria, Ginevra Maggioli e Massimo Desideri, mentre sei erano all’esordio assoluto in un concentramento di rugby, con un solo mese di preparazione tecnica : Lorenzo Palumbo Varano, Nicholas Zinghini, William Gjinaj, Viktor Pirero, Gabriele Covino, Cristiano Barbera. Fra tutti, poi, Imperia è l’unica società che porta ben  tre ragazze, le quali, a questa età, hanno spesso una marcia in più rispetto ai maschietti.

A livello sportivo, Imperia 1 ha surclassato Savona 10 mete a 1, poi ha vinto su Imperia 2 per una meta e perso con le Province dell’Ovest per 6 mete a 3 e da Cogoleto per 4 mete a 2. Al pari, Imperia 2 ha vinto con le Province dell’Ovest 6 a 2, con il Savona 9 a 2 e con Cogoleto 5 a 4, perdendo solo il confronto in famiglia. Niente male, ma quello che più conta è il divertimento e poi i miglioramenti tecnici, che si sono visti nei placcaggi e nella capacità di stare in campo delle nuove leve. L’ambiente è carico e tutti hanno voglia di allenarsi. Merito dei tecnici, dei genitori e dei ragazzi che ormai stanno diventando grandi e lo fanno su di un campo di rugby. Chapeau.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore