/ Calcio

Calcio | lunedì 03 dicembre 2018, 18:30

Calcio, Prima Categoria. Don Bosco Valle Intemelia, Maurizio Brogna volta pagina: "Abbiamo perso contro una squadra molto forte, ma vogliamo fare meglio dell'anno scorso"

Il Direttore Sportivo biancorosso analizza la sconfitta nel derby e guarda avanti

Maurizio Brogna, Direttore Sportivo del Don Bosco Valle Intemelia

Maurizio Brogna, Direttore Sportivo del Don Bosco Valle Intemelia

Il Camporosso festeggia, mentre il Don Bosco Valle Intemelia deve voltare pagina. Sono questi gli stati d'animo differenti delle due compagini di Prima Categoria dopo l'1-0 rossoblù scaturito nel derby dello 'Zaccari': in casa biancorossa analizza questa sconfitta il Direttore Sportivo Maurizio Brogna.

 

Direttore Brogna torniamo sul derby perso contro il Camporosso: come giudica la prestazione della squadra? "La partita di domenica è il punto da dove iniziare, ho visto notevoli miglioramenti nella fase difensiva non concedendo neanche una palla gol al Camporosso con il gol decisivo che è scaturito da un cross deviato da Bianco che ha scavalcato il nostro portiere incolpevole...

Abbiamo perso contro una squadra molto forte e anche se loro cercano di tenere un profilo basso li avevo già indicati tra le prime 5 nella prima intervista rilasciata al vostro quotidiano online, in occasione della prima giornata contro il Pontelungo".

Ma quel rigore di Bianco sbagliato al 94'... "L'episodio del rigore ci può stare, Bianco è sempre stato infallibile dal dischetto e forse era un po' sotto pressione nel momento del tiro".

Come sta Gentile dopo l'infortunio subìto? "Gentile? Purtroppo ha un ginocchio gonfio e pensiamo ad una distorsione causata prima da un colpo ricevuto e nel momento della caduta. L'arto ha subìto un movimento anomalo che ha causato l'infortunio. Da questo punto di vista quest’anno ne abbiamo subito tantissimi e la lista è sempre lunga: Ottaiano, Meo, Giglio, Cianci, senza dimenticare Fiore che il recupero sarà lungo e ormai andremo al nuovo anno speriamo alla ripresa di gennaio".

Il Direttore Sportivo guarda avanti: "Il nostro obiettivo rimane sempre lo stesso, cioè quello di fare meglio dello scorso anno. Vogliamo migliorare il quinto posto passato e tenendo conto della posizione, nonostante le tre sconfitte, mi fa essere ottimista. I limiti di questa squadra siamo solo noi stessi, con grandi prestazioni a grandi e cali di concentrazione contro squadre sulla carta inferiori a noi".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore