/ Pallanuoto

Che tempo fa

Cerca nel web

Pallanuoto | martedì 04 dicembre 2018, 09:15

Pallanuoto femminile. Europa Cup, è un Setterosa che vola: Ungheria superata di misura

A Verona decisiva anche le parate del portiere imperiese Giulia Gorlero

Il portiere imperiese Giulia Gorlero decisiva nel Setterosa contro l'Ungheria

Il portiere imperiese Giulia Gorlero decisiva nel Setterosa contro l'Ungheria

ITALIA-UNGHERIA 13-12

Italia: Gorlero, Tabani 1, Garibotti 3, Avegno 2, Queirolo 1, Aiello, Giustini 1, Bianconi, Emmolo 1, Palmieri, Cergol, Chiappini 4 (1 rig.), Lavi. Coach. Conti

Ungheria: Kaso, Szilagyi 2, Valyi 1, Gurisatti 1, Szucs, Horvath 2, Illes, Keszthelyi 2, Leimeter, Gyongyosy 1, Csabai 3, Garda, Toth. Coach. Biro

Arbitri: Stravidis (gre), Ivanovski (mne)

Note: parziali 4-3, 4-4, 3-3, 2-2  Uscite per limite di falli Bianconi (I) a 4'17 e Iles (U) a 7'52 del terzo tempo e Garibotti (I) a 3'02, Szucs (U) a 6'41 e Queirolo (I) a 7'39 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 7/15 + un rigore e Ungheria 7/16. Spettatori 600 circa. In porta Toth (U). 

 

Partita iniziata con il turbo per la Nazionale Femminile in quel di Verona,sostenuta dai 600 tifosi.

A 4 minuti dal fischio d'inizio le nostre ragazze avevano già accumulato un vantaggio di 4 gol con le doppiette di Avegno e Garibotti, ma a metà del primo tempo però l'Ungheria riusciva a rientrare con tre segnature abbastanza pesanti.

Iniziava il secondo tempo andava in gol Emmolo ma pareggiavano la situazione le ungheresi con due gol di seguito, la piccolina del gruppo Sofia Giustini metteva da parte l'emozione dell'esordio nel Setterosa e siglava il suo primo gol  portando l'Italia al momentaneo vantaggio. Da cui in poi un'alternanza di segnature,alla fine del terzo tempo si sommavano circa 20 espulsioni in vasca tra le due squadre.

Nel quarto tempo una parata incredibile di Gorlero vanificava l'allungo delle ungheresi, Chiara Tabani  riusciva a scartarsi dalla difesa e tirava una palla imprendibile portando avanti l' Italia, pochi secondi dopo veniva espulsa definitivamente Garibotti. Valeria Palmieri veniva strattonata e l'arbitro dichiarava il penalty che veniva realizzato dalla Chiappini portando l'Italia alla seconda vittoria nella Europa Cup.

 

 

Daniela Bolla

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore