/ Basket

Basket | domenica 23 dicembre 2018, 12:36

Pallacanestro: Under 16 femminile, niente da fare per il Blue Ponente Basket contro l'Academy Spezia

Le 'Girrrls' bianco-viola pagano a caro prezzo un primo quarto non giocato, chiuso in svantaggio sul 19-4

Pallacanestro: Under 16 femminile, niente da fare per il Blue Ponente Basket contro l'Academy Spezia

Under 16 femminile - Sabato 22/12/2018

Academy Basket La Spezia - Blue Ponente Basket 61-51 (19-4, 14-15, 15-15, 13-17)

Academy: Gioan R. 17, Candelori V. 16, Bagalà G. 7, Strata V. (K) 7, Demi R. 6, Venturini S. 6, Botto L. 2, Amadei A., Ciuffardi S., Demi G, Giglio M., Scognamiglio C. - All. Gioan D.

Blue Ponente: Cotterchio A. 13, Lia G. 10, Olivari M. (K) 9, Manzella M. 8, Zagari G. 8, Bagalà M. 3, Boutaib A., Cutrì G., Grisi M., Merano C. - All. Favari E., Sasso E.

La mancanza di continuità non consente a Blue Ponente di 'rubare' la seconda posizione in campionato superando le dirette avversarie dell'Academy Spezia. Infatti la gara delle nostre ragazze è stata buona 'a tre quarti': le 'Girrrls' bianco-viola pagano a caro prezzo un primo quarto non giocato, chiuso in svantaggio sul 19-4. Banali errori tecnici e molteplici disattenzioni fanno si che le padrone di casa trovino un buon vantaggio già dopo 10 minuti.

La restante parte di gara è però importante per le nostre, con Manzella su tutte a guidare le compagne ad una lenta rimonta. Le nostre arrivano spesso a contatto, ma poi le solite disattenzioni difensive ed i banali errori al tiro fanno si che le spezzine mantengano la testa dell'incontro fino alla fine. Segnale importante il fatto che, al di là del primo quarto, le ponentine non hanno mai mollato, vincendo il secondo e l'ultimo parziale e pareggiando il terzo.

"Sono contentissimo dell'atteggimento mostrato dalle ragazze dal riscaldamento fino alla fine della gara - dice coach Favari -. Gli errori tecnici fanno parte del gioco, e lavoreremo intensamente per ridurli al minimo. La voglia che hanno mostrato nel recuperare la gara e l'intensità con cui hanno giocato dal secondo quarto in poi sono però una base importante da cui partire", conclude il coach.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore