/ Motori

Motori | giovedì 10 gennaio 2019, 15:40

Motori: Gerini migliora ancora alla Dakar 2019 con la ventesima posizione di tappa, dieci quelle recuperate in classifica generale

Oggi avrà inizio la tappa Marathon con il bivacco previsto a Moquegua, che verrà raggiunta dopo aver percorso ben 405 chilometri di speciale e 106 di trasferimento

Motori: Gerini migliora ancora alla Dakar 2019 con la ventesima posizione di tappa, dieci quelle recuperate in classifica generale

Come preannunciato, la tappa di ieri è stata molto dura, sotto tutti gli aspetti. 467 chilometri di trasferimento e ben 331 di prova speciale, dove la sabbia è stata la protagonista assoluta e con essa la navigazione che a tratti è stata veramente complicata, con trabocchetti che hanno messo a dura prova anche i migliori 10.

Non a caso, Joan Barreda, pilota d’alto calibro è rimasto vittima della navigazione e lasciando la pista principale non è più riuscito a ritornare sul percorso. Il nostro Maurizio Gerini è stato invece magistrale, raccogliendo tutta la necessaria concentrazione ha attraversato indenne il groviglio di note fatali anche ai migliori del ranking. A circa 40 chilometri dall’arrivo di tappa, si è aggiunto, per Maurizio, un guasto alla pinza del freno anteriore, con conseguente bloccaggio della ruota.

Questo problema ha in parte vanificato lo sforzo mentale della giornata, ma non ha fermato la corsa al recupero delle posizioni entrando a pieno titolo nella top twenty della giornata, con un ritardo dal vincitore di tappa De Soultrait di 47 minuti. In classifica generale, Gerini guadagna ben 10 posizioni e sale al 22° posto assoluto con un ritardo di 1 ora e 29 minuti.

Oggi avrà inizio la tappa Marathon con il bivacco previsto a Moquegua, che verrà raggiunta dopo aver percorso ben 405 chilometri di speciale e 106 di trasferimento.

Questo il commento del pilota: "Una prima parte del percorso molto crossistico, veloce e molto bucato. Dopo il refuiling la navigazione si è fatta molto complicata. Un errore di navigazione mi ha portato a dover districarmi da un folto gruppo di concorrenti, ma fortunatamente sono riuscito a imboccare il giusto corridoio recuperando il tempo perso. Peccato poi per il guasto alla pinza freno che mi ha praticamente rallentato a circa 40 chilometri dall’arrivo di tappa. Sono comunque soddisfatto perché la giornata tutto sommato è andata bene. Domani tappa Marathon, quindi il guasto di oggi forse cade a pennello".

Antonio Ammiragli Office Press AMX

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore