/ Calcio

Calcio | 26 gennaio 2019, 14:09

Calcio, Seconda Categoria, Speciale Virtus Sanremo-Carlin's Boys. Moroni crede nell'impresa: "Loro forti ma non imbattibili"

In casa biancoazzurra si attende la grande sfida di Pian di Poma

Massimiliano Moroni, allenatore della Virtus Sanremo

Massimiliano Moroni, allenatore della Virtus Sanremo

La Virtus Sanremo apre il proprio girone di ritorno, nel campionato di Seconcda Categoria, nel sentito derby cittadino contro la capolista Carlin's Boys. Una sfida importante per i biancoazzurri che vogliono ripartire alla grande e difensere la propria piazza playoff.

"Mi aspetto tanto impegno". Alla vigilia della sfida contro i neroazzurri leader del campionato, in casa Virtus Sanremo è mister Massimiliano Moroni a guardare con ottimismo al derby: "Mi aspetto tanto impegno dai miei ragazzi - esordisce il tecnico biancoazzurro - sappiamo di affrontare una squadra che è in testa alla classifica, ma in una stracittadina tutto è aperto".

"La pausa? Fa bene alle squadre che devono recuperare infortunati". Il tecnico analizza questa lunga pausa che però vedrà ancora una Virtus dimezzata: "La pausa? Fa bene alle squadre che hanno da recuperare qualche infortunato. Nel nostro caso purtroppo non inciderà molto - evidenza Moroni - avendo ben sei giocatori fuori sia per squalifica, sia per indisponibilità varie".

"Carlin's Boys forte ma non imbattibile". All'andata i neroazzurri vinsero per 3-1 ma per il mister la corazzata del girone si può battere: "La Carlin's Boys è forte ma non imbattibile, come tutte le squadre. Si affida ad individualità ed ha sfruttato il calendario - sottolinea il tecnico matuziano - prendendo il massimo: sicuramente ci vuole anche fortuna".

Ma cosa ha insegnato alla Virtus Sanremo l'1-3 dell'andata? "All'andata perdemmo per episodi prendendo un goal al 43' ed un'autorete su punizione dopo tre minuti dalla ripresa. Poi però uscimmo anche se troppo tardi. Domani sarà una squadra completamente diversa, con molti giovani in campo e mi aspetto tanta grinta. E poi se loro dovessero giocare da presuntuosi potremmo fare bene. Impresa ardua ma non impossibile. E' sempre una partita di calcio - conclude Moroni - dove i valori sono gli stessi".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium