/ Calcio

Calcio | 13 marzo 2019, 15:18

Calcio. Dianese & Golfo, nella Juniores brilla la stella di Andrea Macaluso: "Il mio obiettivo principale è quello di migliorare sempre. La tripletta di sabato dedicata alla mia famiglia"

Dall'atletica leggera all'esplosione nel calcio: la storia del classe 2001 in forza ai giallorossoblù

Andrea Macaluso, giovane attaccante della Dianese & Golfo (foto Massimo Speedy Vaccarezza)

Andrea Macaluso, giovane attaccante della Dianese & Golfo (foto Massimo Speedy Vaccarezza)

Talento allo stato pure e senso del gol come un attaccante di razza. Queste sono le caratteristiche perfette nel descrivere Andrea Macaluso, punta classe 2001 della Dianese & Golfo Juniores e nel giro della Prima Squadra grazie anche all'ottima sinergia tra Bencardino e Torregrossa.

Macaluso nell'ultimo turno del torneo di categoria ha realizzato una super tripletta all'Ospedaletti e domenica è stato convocato per la sfida interna contro l'Arenzano: abbiamo raggiunto la stella nascente giallorossoblù.

 

Andrea Macaluso, iniziamo dal tuo momento molto importante: ti aspettavi una stagione in Juniores così prolifica? "Per me e per la squadra è un momento importante, il mister Torregrossa e i suoi collaboratori lavorano insieme a noi ogni giorno per cercare di raggiungere i playoff, obbiettivo che per quello che stiamo dimostrando ci meritiamo. All'inizio dell'anno ho avuto un infortunio alla caviglia e pensavo che potesse condizionare la stagione, invece fortunatamente sono guarito in fretta. Ho sempre ragionato partita per partita, il mio obbiettivo da iniziò stagione era cercare di fare goal ogni partita e raggiungere la vetta della classifica con la squadra: siamo sulla strada giusta e dobbiamo continuare così".

Sabato scorso hai fatto una tripletta: hai una dedica speciale? "La tripletta di sabato è stata molto importante per me. La dedica va alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuto in questa mia scelta di giocare a calcio e abbandonare l'atletica leggera".

Sei nel giro della Prima Squadra: qual'è il tuo prossimo obiettivo? "Il mio obbiettivo principale è migliorare, allenarmi giorno per giorno dando sempre il 100%. Voglio dimostrare a tutti il giocare che posso essere, dimostrare a chi ha sempre detto che il calcio non fosse il mio sport che si sbagliava".

Hai un sogno nel cassetto? "Il mio sogno è di poter arrivare più in alto possibile nel calcio, con l'impegno e il sacrificio tutto è possibile. Le partite si decido con gli episodi, penso sia tutto in mano alla dea bendata. Un goal può arrivare in qualsiasi modo, l'importante è essere nel posto giusto al momento giusto. Ora penso al presente, siamo un gruppo forte e se tutto andrà come deve andare centreremo i playoff".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium