/ Ciclismo

Ciclismo | 24 marzo 2019, 13:57

Al via la prima Cuneo-Imperia, una forte sinergia tra due territori nei 170km di corsa per i campioni del domani (Foto e Video)

Alla gara partecipano 176 corridori e 26 squadre di cui cinque team stranieri e cinque continental. Si tratta di una vetrina per i giovani corridori che precede il professionismo

Al via la prima Cuneo-Imperia, una forte sinergia tra due territori nei 170km di corsa per i campioni del domani (Foto e Video)

Dalle 9 di questa mattina Cuneo è stata invasa da giovani talenti del ciclismo. Si corre la prima edizione della “Dalle Alpi al Mare - Cuneo-Imperia”, corsa riservata ai futuri talenti del ciclismo della categoria under 23 elite organizzata dalla Cuneo Cycling Team e da Atl del Cuneese con il patrocinio dei comuni e delle province di Cuneo e di Imperia e della Regione Piemonte e Liguria e con il supporto del Coni, di Uci e della Federazione Ciclistica Italiana. 

La partenza è avvenuta alle 12 da Piazza Galimberti con trasferimento all’Auchan di Cuneo dove dal piazzale si è partito in direzione Imperia in un percorso di 170 km. I giovani corridori attraverseranno Pianfei per poi scendere a Mondovì per poi entrare nella valle Tanaro attraverso Vicoforte, Ceva e raggiungere il primo Gran premio della Montagna presso il Colle di Nava. 

Previsto poi lo scollinamento in Liguria attraverso Pieve di Teco si passa per Villanova Albenga per poi tornare indietro attraverso il passo del Ginestro dove è collocato il secondo Gpm della corsa per poi discendere fino all’arrivo di Imperia collocato sul lungo mare Amerigo Vespucci. 

Si tratta della prima edizione di un connubio importante tra due territori, quello della provincia di Cuneo e Imperia che da mesi collaborano per la promozione del turismo anche in vista di una possibile promozione a patrimonio dell’Unesco per le Alpi del Mare.

Alla gara parteciperanno 176 corridori e 26 squadre di cui cinque team stranieri e cinque continental. Si tratta di una vetrina per i giovani corridori che precede il professionismo. A dimostrare l'importanza di questa gara la presenza dell'ex ciclista e attuale Ct della nazionale italiana Under 23 Marino Amadori pronto a scoprire e a lanciare i giovani talenti italiani nel professionismo. 

Daniele Caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium