/ Calcio

Calcio | 25 marzo 2019, 15:19

Calcio, Promozione. L'Ospedaletti cade in piedi, ma Fabio Sturaro mette in guardia: "Fino a quando la matematica non ci consegna il campionato dobbiamo continuare a vincere"

Il giocatore orange torna sulle dichiarazioni di mister Carlet nel post partita di ieri contro l'Arenzano: "Ma anche noi giocatori abbiamo delle responsabilità"

Fabio Sturaro, giocatore di qualità della capolista Ospedaletti

Fabio Sturaro, giocatore di qualità della capolista Ospedaletti

L'Ospedaletti cade in casa contro l'Arenzano, ma il vantaggio dalla Loanesi seconda della classe diminuisce di una sola lunghezza (orange a +7). Lo 0-2 subìto contro i genovese ha fatto però evidenziare un calo della leader del campionato di Promozione, in vista degli ultimi 360 minuti di gioco.

"Arenzano ottima squadra". Il giorno dopo la sconfitta interna contro i genovesi, è il talentuoso Fabio Sturaro ad analizzare la terza sconfitta in campionato: "Nella partita di ieri abbiamo avuto nei primi minuti due azioni da gol che non siamo riusciti a sfruttare - analizza il giocatore orange - poi a causa di un po' di stanchezza mentale e fisica non siamo riusciti a mantenere il controllo della gara. L'Arenzano è un'ottima squadra che ci ha messo in difficoltà e ha vinto meritatamente. Però ci può stare, visto che siamo primi da settembre e stare lì per tutto il campionato non è facile mentalmente: la sconfitta di ieri può farci bene per le ultime quattro partite".

"Anche noi giocatori abbiamo responsabilità". Fabio Sturaro torna sulle dichiarazioni rilasciate a fine partita da mister Carlet: "Il mister si è preso le proprie responsabilità giustamente, ma anche noi giocatori ne abbiamo. Sicuramente potevamo fare tutto qualcosa di più, ora non dobbiamo e non possiamo mollare un centimetro da qui alla fine. Siamo ancora in corsa, e fino a quando la matematica non ci consegna il campionato dobbiamo continuare a vincere".

"Vincere il campionato sarebbe la ciliegina sulla torta". A livello personale Fabio Sturaro è soddisfatto della sua stagione: "Questa per me è stata una buona stagione. A differenza degli altri anni sto riuscendo a giocare più partite, che a causa dei tanti infortuni gli altri anni non riuscivo a giocare. Vincere il campionato sarebbe la ciliegina sulla torta".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium