/ Rugby

Rugby | 29 marzo 2019, 13:34

A Sanremo un weekend di sport, turismo e cultura con la quarta edizione del Festival del Rugby (Video)

Circa 30 formazioni in arrivo da tutta Italia. Aperte le visite a Villa Nobel

Le immagini della presentazione al Casinò di Sanremo

Le immagini della presentazione al Casinò di Sanremo

Sanremo si prepara per un fine settimana all'insegna dello sport, del turismo e della cultura con la quarta edizione del Sanremo si prepara per un fine settimana all'insegna dello sport, del turismo e della cultura con la quarta edizione del Festival del Rugby. Il torneo si giocherà nelle giornate di sabato 30 e domenica 31 Marzo, gli incontri si svolgeranno presso il campo da rugby di Pian di Poma. La giornata di sabato 30 sarà dedicata ai ragazzi dell'Under 14, mentre domenica 31 si disputeranno gli incontri degli Under 8-10-12.

Saranno circa 30 le formazioni che prenderanno parte al Festival, provenienti dal nord -Italia e dalla Francia, per un totale di oltre 700 i ragazzi impegnati sul campo e altre 300 persone tra familiari e appassionati, che comporranno il week end ovale della nostra città.
Sabato pomeriggio, dalle 15, saranno protagonisti i ragazzi dell'Under 14, la prima novità sportiva di questa quarta edizione.
Domenica scenderanno il campo i più giovani, categorie Under 8-10-12, le sfide avranno inizio dalle 9.30 sino al primo pomeriggio.

Il torneo certifica oltre 240 pernottamenti in città in hotel a tre e quattro stelle, passati interamente dal canale ufficiale, è auspicabile pensare che i pernottamenti indotti siano di numero ben superiore.

Strategica anche la data di fine marzo, subito dopo la Milano-Sanremo, ed altri appuntamenti importanti del territorio, in un periodo di inizio primavera, che non vede altri eventi sovrapposti e quindi ideale per una manifestazione sportiva in Riviera che ha l'obiettivo di ampliarsi per offrire un prodotto non solo a dimensione sportiva ma soprattutto turistica. La manifestazione è inserita anche nel calendario manifestazioni del Comune di Sanremo e nel calendario Internazionale della Federazione Italiana Rugby.

Un'altra grande novità per questa edizione: ci sarà la possibilità per tutti i piccoli rugbysti e le loro famiglie, di poter conoscere una parte importante della storia di Sanremo: Villa Nobel.

Nel pomeriggio di sabato 30 si potrà visitare (su prenotazione al prezzo di 5 euro) la dimora sanremese di Alfred Nobel, celebre chimico e filantropo svedese che trascorse gli ultimi anni della sua vita nella Città dei fiori, e qui redasse il testamento che istituì il più importante premio scientifico al mondo. Questo appuntamento dà all'evento un taglio non solo legato alla dimensione sportiva ma anche un ampliamento di tipo turistico e di interazione con la città ed il territorio a 360°.

Un abbinamento che nasce ricalcando i binari creati dalla Federazione Italiana Rugby in occasione del "Sei Nazioni" di Roma dove è stato introdotto il binomio Rugby più Cultura come brand, aprendo alle visite tutti i musei di Roma ed in abbinata l'ingresso alla partita della nazionale italiana di Rugby.

La visita guidata alla villa ed al museo Nobel è stata organizzata in collaborazione fra Sanremo Rugby e Prime Quality di Gianmaria Leto, che ha in gestione la storica villa ed il parco circostante. Per informazioni sulle visite guidate amministrazione@primequality - sanremorugby@gmail.com

La volontà dell'organizzazione è quella di proporre un grande evento sportivo ma anche intrattenere e far divertire grandi e piccini con attività ludiche collaterali, all'interno del contenitore sportivo. Ci saranno molte sorprese per tutti e divertimento assicurato.

Non potrà mancare il "terzo tempo" in onore all'importante momento di aggregazione famoso nel mondo rugbystico, un'occasione per tutti i ragazzi che hanno partecipato al Festival per condividere insieme il pasto in una dimensione di allegria, sportività e amicizia, in linea con i sani principi di base del gioco del Rugby.

Oltre alle premiazioni classiche è stato istituito in collaborazione con la Vittoria Assicurazioni un premio dedicato a Silvio Tassi, un giocatore del Rugby Milano che è stato campione d'Italia, che è mancato poco tempo fa, un giocatore importante per la tradizione rugbystica nazionale e sembra doveroso ricordarlo in questo modo.

Grazie a questa contribuzione verrà devoluto un premio alla casa-famiglia "Miracolo della vita" di Taggia e Sanremo, nello specifico saranno donate delle attrezzature sportive e dei palloni, in modo che tutti i bambini che alloggeranno nella casa-famiglia possano avvicinarsi al gioco del Rugby.

Anche per questa quarta edizione saranno presenti degli ospiti di caratura nazionale, dei professionisti, dei giocatori della Nazionale Italiana, militanti nella formazione delle Zebre Rugby che è la franchigia federale, esponente del Nord-Ovest italiano nei termini di provenienza territoriale dei team, la massima espressione dei giocatori più importanti. I giocatori nazionali presenziano all'evento grazie anche ad una partnership stipulata già dal 2014, che vede le società sportive del Nord-Ovest beneficiare di tutta una serie di attenzioni da parte della franchigia. Il testimonial di questa edizione sarà Riccardo Raffaele, mediano di mischia del XV del Nord-Ovest e della Nazionale emergenti.

Un grande ringraziamento va al Casinò Municipale, al quale, in qualità del simbolo di Sanremo nel mondo, è stato dedicato il logo della manifestazione. Fondamentale è altresì il supporto del Comune di Sanremo e della sua Amministrazione con la quale il rapporto costruttivo e di stima, si sviluppa attraverso tutto l'anno sportivo.

Altri partner del Festival del Rugby saranno la marca sportiva Joma la quale è partner tecnico ufficiale del team e dell'evento, il quotidiano sportivo Tuttosport che accompagna la tre giorni di manifestazione con un sacco di contenuti e fotografie, Palus Distribuzione main partner del team.

Il Sanremo Rugby ringrazia tutti i partner per la collaborazione e l'impegno profuso per rendere il Festival Internazionale del Rugby un evento sempre più conosciuto a livello sportivo che gradatamente si sta facendo strada per aggiungere un altro tassello al binomio ben riuscito di varie manifestazioni del territorio che amalgamano in maniera egregia lo sport e la Riviera, dando vita ad un turismo sportivo d'eccellenza.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium