/ Pallanuoto

Che tempo fa

Cerca nel web

Pallanuoto | 05 maggio 2019, 21:42

Pallanuoto: la formazione femminile della Rari Nantes spazza via l'Acquatica Torino ed allunga in classifica

L'obiettivo era chiaro: portare a casa i tre punti e scacciare i fantasmi di Milano.

Pallanuoto: la formazione femminile della Rari Nantes spazza via l'Acquatica Torino ed allunga in classifica

RN IMPERIA-AQUATICA TORINO 12-3 (3-0; 2-1; 2-0; 5-2)
IMPERIA:
Sowe cap., Amoretti M., Martini, Platania, Amoretti A. 2, Mirabella 2, Rosta 1, Ferraris, Cerrina, Accordino 6, Cappello 1, Sattin 1, Di Mattia. All.: Stieber
TORINO: Ignaccolo, Fava, Fasolo, Ignazzi, Paffumi, Orsenigo, DeMarch 1, Panattoni 2, Cabus, Roncarolo, Campo, Caito. All.: Ferrigno
Note: uscita per limite di falli Fasolo (A) nel quarto tempo; Sup.Num. Imperia 3/7 + un rigore trasformato, Aquatica 0/1

La Rari Nantes Imperia supera l'ostacolo Aquatica Torino con una prestazione straordinaria. Alla fine, il tabellone recita 12-3 per le ragazze di Stieber che allungano in classifica (+4) proprio sulle piemontesi.

A bordovasca tanti sorrisi e volti sereni tra le ragazze, preludio di un pomeriggio felice. Le giallorosse sono comunque concentrate pur mostrando un gioco sciolto. E le reti non tardano ad arrivare. Apre Mirabella in superiorità e seguono Accordino ed Anna Amoretti, nel primo quarto: la partita così è in discesa. Le Rari-Girls sono bravissime ad amministrare la difesa e pungere in fase offensiva. Ancora Accordino e Sattin allungano prima del sussulto torinese che anticipa l'intervallo lungo.

L'obiettivo era chiaro: portare a casa i tre punti e scacciare i fantasmi di Milano. Al cambio vasca, le imperiesi tengono alta la soglia dell'attenzione e non cedono centimetri. Il vicecapitano Mirabella apre la ripresa con un bel gol dal centro e poi segna ancora Accordino. Il bomber numero 10 è tornata in grande spolvero (in tutto le reti saranno 6) mettendo in vetrina le sue doti da cecchino, dopo alcune prestazioni sottotono.

Sul 7-1, la Rari si avvia agli ultimi minuti con maggiore tranquillità ma non smette di segnare: Accordino continuare a centrare il bersaglio in ogni modo, sia dalla distanza che con una 'palomba' in fuga poi lascia l'onere di tirare il rigore alla giovanissima Rosta che non fallisce.

Infine la 2006 Giorgia Cappello mette la ciliegina su una partita perfetta con un siluro da posizione 2. Nell'ultimo minuto, con il risultato in tasca, la Rari si distrae e concede la doppietta ad Aquatica che addolcisce il passivo.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium