/ Calcio

Calcio | 11 giugno 2019, 16:53

Calcio. Imperia, Alfredo Bencardino sarà il Direttore Tecnico: "Puntiamo in alto, ci aspettano 10 mesi importantissimi. Riachi e Iannolo? Porte aperte"

Le prime dichiarazioni dell'ex Dianese&Golfo che si occuperà del mercato neroazzurro: "Lupo in vantaggio per la panchina. Con l'entrata di Minasso..."

Alfredo Bencardino, nuovo Direttore Tecnico dell'Imperia

Alfredo Bencardino, nuovo Direttore Tecnico dell'Imperia

Dopo la separazione dalla Dianese&Golfo è pronto per una nuova avventura. Alfredo Bencardino torna nella sua Imperia per regalare qualcosa di magico nelle vesti di Direttore Tecnico: noi di Rivierasport.it lo abbiamo raggiunto e realizzato un'intervista totale.

 

Mister Bencardino, è arrivata l'annunciata separazione dalla Dianese&Golfo: cosa lasca a Diano Marina? "Con la Dianese&Golfo ci siamo lasciati da amici. A livello personale è capitata questa grande occasione e l'ho presa al volo".

Ora sarai il Direttore Tecnico dell'Imperia: cosa si aspetta da questa nuova avventura? "Sono sincero, da allenatore ad Imperia non sarei mai più tornato. Dopo l'ultima esperienza sulla panchina neroazzurra, dove un anno siamo arrivati terzi per un rigore sbagliato, mentre la stagione successiva siamo usciti ai playoff, non c'erano più le condizioni. Pensavo di aver fatto il massimo anche con la società che in quel momento aveva un budget molto ridotto".

Budget che quest'anno sarà importante, visto che con Mura siete vicini nel chiudere e nel mirino ci sono Gaglierdi e Sanci: "Al momento non voglio fare nomi di giocatori. Quest'anno l'Imperia ha speso il doppio ad inizio stagione rispetto all'annata precedente, senza arrivare ai playoff. Nel calcio a volte non serve investire o metterci dei soldi, ma è come le risorse a disposizione vengono investite. Ora ho questo compito e i prossimi 10 mesi per noi saranno importantissimi".

Quanto vale per l'ASD Imperia l'entrata in società di Minasso? "L'entrata di Minasso ci dà la possibilità di alzare un po' il budget e di guardare in alto. L'obiettivo sarà quello di vincere: in questi 10 mesi si dovrà sotterrare l'ascia di guerra tra tifosi e società cercando di remare tutti dalla stessa parte. Oltre alla squadra, che dovrà fare il massimo per arrivare in Serie D, dovremo arrivare nella categoria superiore con una società forte e pronta: sarebbe inutile andare in Serie D per poi non iniziare neanche. Si dovrà cercare di far diventare la società una s.r.l. con chiunque pronto ad entrare con delle quote. Sarà una società aperta a tutti, se Riachi e Iannolo ci tengono ad entrare nell'Imperia possono farlo tranquillamente, le porte sono aperte. Per rientrare nell'Imperia ho chiesto chiarezza e tanta sincerità in quello che si farà".

Capitolo allenatore: tra Lupo e Colavito spunta Carlet? "Carlet? Era un discorso diverso se non entrava nessuno in società, ma il nostro allenatore al 90% sarà Alessandro Lupo".

Quanto vale Simone Burdisso oggi? "Burdisso è un giocatore che è cresciuto tantissimo, è un giovane del posto e sarebbe giusto dargli l'opportunità di provare una piazza importante".

Sta per nascere un'Imperia da sogno? "Sicuramente costruiremo una squadra pronta a dare entusiasmo alla città pere salire in Serie D".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium