/ Altri sport

Altri sport | 05 luglio 2019, 16:00

Juventus e Torino sono già al lavoro per pianificare la prossima stagione

Seppur con ambizioni diametralmente opposte, Torino e Juventus sono già pronte a tornare al lavoro

Juventus e Torino sono già al lavoro per pianificare la prossima stagione

La macchina del calcio non si ferma mai: conclusasi da poco più di un mese la stagione 2018-2019, Torino e Juventus sono già al lavoro per programmare il futuro. Anche a campionato fermo, le emozioni non sono mancate e mentre il Toro, come raccontato da Il Sole 24 Ore, ha da poco appreso che prenderà parte alla prossima Europa League, i bianconeri non vedono l’ora che inizi la nuova era targata Maurizio Sarri. 

La nuova Juventus di Maurizio Sarri

 

Terminata in malo modo l'esperienza di Massimiliano Allegri alla guida della Juventus, nelle scorse settimane aveva destato enorme scalpore la decisione della dirigenza di affidare la panchina dei bianconeri a Maurizio Sarri. Il tecnico toscano, reduce dalla vittoria dell’Europa League alla guida del Chelsea, torna quindi in Italia dopo un anno in terra straniera e lo fa da vincente. Questa scelta ha destato innumerevoli polemiche, sia tra i tifosi bianconeri che tra quelli napoletani, e ciò perché Sarri, nella sua esperienza alla guida del Napoli, aveva lasciato intendere in più di un’occasione che non avrebbe mai allenato la squadra della famiglia Agnelli. Così, però, non è stato e dalla prossima stagione Sarri e la Juventus lavoreranno insieme nel tentativo di conquistare la tanto agognata Champions League. Ufficializzati gli acquisti di Luca Pellegrini, Rabiot e Ramsey, come ci racconta Tuttosport, sono in fase avanzata le trattative finalizzate a portare in bianconero Gigio Donnarumma e Matthijs de Ligt. Con Higuain di ritorno dal prestito al Chelsea, Dybala e Douglas Costa che sembrano destinati a restare, la Juventus ha innalzato ulteriormente il livello qualitativo della propria rosa e secondo Betfair resta la favorita assoluta per la vittoria di quello che sarebbe il nono scudetto consecutivo. 

 

   

Il Torino e il sogno Europa League che si realizza

Dopo aver sperato nell’accesso alle coppe europee per buona parte della passata stagione, vuoi per un pizzico di sfortuna, vuoi per demeriti propri, alla fine la squadra di mister Mazzarri si è vista costretta a dire addio al sogno Europa League. In questi giorni, tuttavia, la situazione si è nuovamente capovolta e grazie all’esclusione del Milan dalla coppe europee, il Toro sarà chiamato a giocarsi l’accesso alla fase a gironi di quella che, per importanza, è la seconda competizione europea per club. Questa bella notizia ha tuttavia “costretto” il Torino a mettersi alla ricerca di uomini che possano permettere alla squadra di compiere un ulteriore salto di qualità e, ad oggi, il principale indiziato per assolvere a questo compito sembra essere Simone Verdi. Il centrocampista offensivo, reduce da una esperienza non entusiasmante con la maglia del Napoli, è pronto a rimettersi in gioco in un nuovo contesto e si candida a diventare una pedina fondamentale nello scacchiere di mister Mazzarri. Oltre a Verdi, come raccontato da TuttoMercatoWeb, dal Napoli potrebbe giungere anche Mario Rui, la cui esperienza con i partenopei sembra essere giunta ai titoli di coda.

Seppur con ambizioni diametralmente opposte, Torino e Juventus sono già pronte a tornare al lavoro ed i tifosi sperano che la prossima stagione possa regalare loro ancor più emozioni della passata.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium