/ Pallanuoto

Pallanuoto | 05 luglio 2019, 18:30

Pallanuoto femminile. Rari Nantes Imperia promossa in Serie A2. La gioia di capitan Sowe: "Stagione perfetta. La prossima stagione sarò ancora giallorossa"

Il capitano e portiere delle imperiesi analizza un'annata da incorniciare

Pallanuoto femminile. Rari Nantes Imperia promossa in Serie A2. La gioia di capitan Sowe: "Stagione perfetta. La prossima stagione sarò ancora giallorossa"

La Rari Nantes Imperia femminile ha trovato un grande trionfo realizzando il grande salto in Serie A2. Un vero e proprio capolavoro delle ragazze giallorosse allenate da Merci Stieber: a Rivierasport.it analizza questo incredibile cammino capitan Sara Sowe.

 

Sara, analizziamo questa grande stagione: vi aspettavate il salto in Serie A2? "E' stata una stagione praticamente perfetta, coronata dalla promozione. Mentirei se dicessi che non ce la aspettavamo, o almeno, la volevamo così tanto che non era nei nostri pensieri non arrivare alla promozione".

Da Capitano a chi ti senti di dedicare questo grande traguardo? "Da capitano mi sento egoisticamente di dedicarlo in primis a noi e a Merci. Quest’anno abbiamo lavorato da squadra e siamo cresciute tantissimo dalla più piccola fino ad arrivare a me che sono la più grande. Ci siamo messe in gioco senza paura e Merci è stata la guida perfetta in ogni situazione".

Quando avete capito di potercela fare? "In realtà non ho mai avuto dubbi sulla mia squadra o di non potercela fare. La sicurezza più grande mi è arrivata quando, dopo aver giocato male e pareggiato con la Canottieri Milano, abbiamo reagito di squadra andandoci a giocare una buona rivincita contro l'Aquatica. Lì ho capito che avevamo la situazione in mano e che niente e nessuno sarebbe riuscito a farci mollare la presa".

Sarai ancora giallorossa anche nella prossima stagione? "Certo, sarò ancora giallorossa e non vedo l'ora di iniziare. Sono nata con questi colori, li ho vissuti quando erano sui tetti d’italia e d’europa e il mio sogno è far tornare Imperia grande come un tempo ricominciando da zero, iniziando mettendoci in gioco il prossimo anno in A2".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium