/ Motori

Motori | 14 luglio 2019, 16:50

F1. Spettacolo e scintille a Silverstone, super gara di Leclerc che porta la sua Ferrari sul podio dietro alle Mercedes

Il monegasco è l'unica nota positiva di una domenica nera per la rossa, tra l'errore grossolano di Vettel e una nuova follia al muretto box che ha penalizzato proprio Leclerc

Foto Ferrari

Foto Ferrari

È successo di tutto a Silverstone. E dopo l'Austria, la Formula 1 non poteva desiderare uno spot migliore di questa gara per regalare lo spettacolo che in tanti invocano, invochiamo, a gran voce.

Pronti via, sono subito le Mercedes a infiammare la gara con una lotta bellissima tra Bottas e Hamilton, a cui fa seguito la rivincita di Spielberg tra Leclerc e Verstappen. Arriva il primo giro di soste, con i due che entrano ed escono assieme appaiati, ma Verstappen è davanti. Dura poco però: Leclerc si riprende la posizione con un gran sorpasso.

Ci pensa la Safety Car entrata dopo il ritiro di Giovinazzi a compattare il gruppo, e alla ripresa delle ostilità grandi lotte si innescano, anche a centro classifica, con le Mercedes che scappano via. Ma sotto Safety Car, il muretto Ferrari la combina di nuovo grossa: Leclerc viene richiamato troppo tardi per un secondo pit, scalando dietro a Verstappen di quella posizione che il monegasco aveva difeso con le unghie e con i denti: pronta la reazione seccata del monegasco che via radio manifesta tutta la sua "perplessità". 

A restituirgliela, quella posizione, ci pensa l'errore grossolano e da principiante di Sebastian Vettel, che in lotta con l'olandese nel tentativo di riprendersi la terza posizione persa la curva prima, lo sperona, subendo 10 sacrosanti secondi di penalità e rovinando la sua gara (per fortuna non quella della Red Bull, con Verstappen che comunque non avrà più il ritmo di prima) e, probabilmente, condizionando il resto della sua stagione. Ma Leclerc pochi giri prima ci aveva messo del suo, inventandosi un sorpasso surreale su Gasly, che gli era davanti dopo l'errore del muretto box rosso.

Finisce con il tripudio per Hamilton, che allunga in classifica su Bottas dopo l'ennesima doppietta Mercedes, e il monegasco che sale nuovamente sul podio, unica nota positiva in una domenica in cui in casa Ferrari non resta nient'altro da salvare.

Federico Bruzzese

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium