/ Volley

Volley | 31 luglio 2019, 14:42

Cuneo e Imperia unite nel segno della pallavolo: gemellaggio tra Granda Volley Academy e Nuova San Camillo

L’accordo siglato tra la società di via Bassignano e la dirigenza imperiese prevede un percorso tecnico condiviso, disegnato su misura dai direttori tecnici Liano Petrelli e Roberto Gavi, volto alla crescita organica delle due realtà.

Cuneo e Imperia unite nel segno della pallavolo: gemellaggio tra Granda Volley Academy e Nuova San Camillo

Dopo l’annuncio della Armo-Cantarana, anche il mondo della pallavolo segue l’esempio e contribuisce a render più solido il legame tra le provincie di Cuneo ed Imperia. Piemonte e Liguria sono ora saldamente unite grazie ad un gemellaggio sportivo siglato tra la Granda Volley Academy e la Nuova San Camillo Imperia.

L’accordo siglato tra la società di via Bassignano e la dirigenza imperiese prevede un percorso tecnico condiviso, disegnato su misura dai direttori tecnici Liano Petrelli e Roberto Gavi, volto alla crescita organica delle due realtà. La squadra di serie A1 piemontese si propone come catalizzatore per tutto il Ponente, con giovani promettenti atlete coinvolte dalla passione e dal desiderio di calcare l’ambìto taraflex del Pala UBI Banca.

Il protocollo di comuni intese è stato siglato, ad Imperia, nella giornata di sabato 27 luglio. Le due delegazioni erano rispettivamente composte da: Stefano Pugi (presidente), Luciano Patrucco (vice presidente), Giorgio Passino (direttore sportivo) e Claudia Gazzelli (dirigente) in rappresentanza della NSC; Ezio Barroero (vice presidente) e Renato Rosa (responsabile settore giovanile) per la Granda Volley Academy.

"L’entusiasmo dovuto all’arrivo di Liano Petrelli – dichiara Ezio Barroero, vice presidente Granda Volley Academy – si sta dimostrando travolgente. Sono tante le ragazze e le società disposte a condividere il percorso di crescita al nostro fianco. La Serie A1 deve essere non solo un’assoluta eccellenza ma dall’altro lato una grande prospettiva per le numerose atlete, non solo piemontesi ma anche liguri: l’accordo siglato ad Imperia rappresenta l’avvio di un progetto tecnico condiviso per nuovi ambiziosi risultati. L’esperienza ci ha insegnato a ragionare come territorio e non ‘solo’ come Città, lo stiamo facendo nell’interesse delle nuove generazioni e dell’amata pallavolo".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium