/ Calcio

Calcio | 21 agosto 2019, 16:31

Calcio, Promozione. Una stella greca per l'attacco della Dianese&Golfo, ecco Tselepis: "Ho trovato un clima famigliare. Un grande ringraziamento a Denis Muca"

L'attaccante classe 1996 ha sposato il progetto giallorossoblu che avvisa le avversarie: "Non sono venuto qua in vacanza". E su Manolas: "Noi greci siamo orgogliosi di lui"

Dianese&Golfo, che colpo bomber Anastasios Tselepis

Dianese&Golfo, che colpo bomber Anastasios Tselepis

Il colpo dell'estate l'ha sicuramente messo a segno la Dianese&Golfo, riuscendo a portare al 'Marengo' l'attaccante greco classe 1996 Anastasios Tselepis. Vero Top Player per il prossimo campionato di Promozione, il bomber ellenico a Rivierasport.it si presenta così al mondo giallorossoblu.

Anastasios, cosa ti ha convinto a scegliere la Dianese&Golfo? "La prima cosa che ho pensato e che mi ha convinto a firmare per la Dianese&Golfo è il clima famigliare che si respira nel gruppo tra i ragazzi, allenatore e staff. La seconda cosa che è molto importante per me è il lavoro duro che si fa dentro e fuori del campo qua con allenamenti ad alto livello. Il livello della rosa dai più giovani ai senatori è molto buono".

Arrivi da un passato importante in Grecia: cosa ti lascia l'esperienza nella Football League 2 del tuo Paese? "Arrivo da un campionato pieno di belle emozioni vissute ed esperienze importanti, perché sono giovane. Ho avuto la fortuna e il piacere di giocare sia insieme che contro a giocatori che hanno militato in Serie A e B Greca".

A livello personale cosa ti aspetti da questa stagione? "Inizialmente la decisione di venire qui a giocare è stata difficile. Spero di arrivare più in alto possibile con il duro lavoro, sia per gli obiettivi societari sia per la mia crescita personale e grazie all'aiuto di mister e staff ed ai miei compagni di squadra".

Cosa ti senti di promettere a chi ha creduto in te? "Un grande ringraziamento a Denis Muca che ha giocato nella stessa città da dove provengo, lui stesso ha contattato amici comuni per farmi venire in Italia. Un grazie alla società ed al mister che credono nelle mie qualità. Lavorando nel modo giusto non voglio deludere le aspettative, perché non sono venuto qui in vacanza".

Una curiosità sul connazionale Kostas Manolas, passato dalla Roma al Napoli: "Una buona mossa del Napoli. Manolas è un grande giocatore con molte cose da migliorare, ma con grandi abilità e movimenti sul campo. Per noi e il nostro Paese, i giovani giocatori greci sono un esempio di duro lavoro. E siamo orgogliosi per lui".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium