/ Altri sport

Altri sport | 13 luglio 2019, 12:00

Premier League e Liga ringraziano il Decreto Dignità

Dopo l’approvazione del divieto totale di pubblicità nel gioco con vincita in denaro, entrato in vigore dallo scorso quindici luglio in Italia, La Premier League e la Liga ne hanno trovato giovamento

Premier League e Liga ringraziano il Decreto Dignità

Le squadre di calcio inglesi e spagnole esultano e ringraziano l’Italia per il Decreto Dignità, infatti, indossano nuove divise con i loghi degli Official Betting Partner che sponsorizzavano le nostre squadre di Serie A. Dopo l’approvazione del divieto totale di pubblicità nel gioco con vincita in denaro, entrato in vigore dallo scorso quindici luglio in Italia, La Premier League e la Liga ne hanno trovato giovamento. Nel Regno Unito, per esempio, la Premier League grazie ai soldi degli sponsor e dei diritti televisivi si attesta tra le prime società europee. Infatti, una grossa parte del contributo viene proprio dal settore delle scommesse e dei casinò online. Diciannove squadre su venti, usufruiscono di sponsorizzazioni da almeno un bookmaker e club come Leicester, Newcastle o Arsenal ne hanno addirittura tre o quattro. Anche in Spagna la musica è la stessa e la Liga, anch'essa con diciannove squadre su venti della prima divisione, ha almeno una agenzia di scommesse come sponsor.

Mentre gli sponsor migrano all'estero nella Serie A cosa succede?

Mentre molti investitori, si stanno fiondando sui mercati inglese e spagnolo, smettendo di investire in Italia, a causa del Decreto Dignità, le squadre del nostro campionato blasonato si leccano le ferite. Tra queste, due in particolar modo: la Roma e la Lazio che a cominciare da questa stagione, non potranno più esibire i loghi Betway e Marathon Bet. Un esempio chiaro del grande esodo che vede le risorse, fino a ieri presenti nel nostro campionato, prendere la direzione per altri paesi, dove le scommesse e il gioco online operano in piena libertà. Un tempo i budget provenienti dalle società di scommesse erano utilizzati in Italia e andavano a finanziare i singoli club e lo sport in generale mentre adesso finiscono all'estero.

Dove è intervenuto il Decreto Dignità nell'ambito della Serie A?

L’Autorithy ha posto un drastico stop non solo alle sponsorizzazioni di scommesse sulle maglie di calcio e a bordocampo, all’inserimento di prodotti pubblicitari legati al gioco nei programmi televisivi e nei film ma anche sui gadget e su eventi sportivi, culturali e artistici. Questo provvedimento danneggia le squadre della Serie A nel contesto internazionale, infatti, non potranno più utilizzare questi fondi né per rinnovare le strutture sportive in cui si allenano né per comprare nuovi giocatori e ciò rappresenta un danno importante. I club auspicano che il governo possa ancora attuare una sostanziale revisione della norma e consenta di investire nel futuro del calcio italiano.

ip

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium