/ Calcio

Calcio | 17 settembre 2019, 12:29

Calcio, Promozione. Camporosso e Taggia forza quattro. Il Ventimiglia c'è, Dianese&Golfo sfortunata

Il punto sulle squadre di Luci, Sicliano, Luccisano e Colavito dopo l'esordio in campionato

Inizio con il botto per il Camporosso nel campionato di Promozione (foto Eugenio Conte)

Inizio con il botto per il Camporosso nel campionato di Promozione (foto Eugenio Conte)

Il campionato di Promozione ha visto le quattro squadre della nostra provincia debuttare domenica: analizziamo la situazione in casa Taggia, Camporosso, Ventimiglia e Dianese&Golfo dopo il debutto, provando a capire cosa va e dove c'è da migliorare.

Super Taggia. Grande inizio di stagione per il Taggia di mister Siciliano, che dopo la qualificazione in coppa, ottiene un netto 4-1 sul campo dell'Arenzano. Cosa va e cosa non va. La tenuta atletica della squadra è importante, così come la zona realizzativa. Il tecnico dovrà lavorare per evitare altre espulsioni come quella accorsa domenica a Russo, elemento prezioso. L'uomo chiave. In questo momento Siciliano si gode un Cutellè stellare, a segno ad Arenzano confermando quello buono fatto in coppa. Il prossimo avversario. Il debutto al 'Marzocchini' sarà da big-match con l'arrivo del Ceriale, avversario che molti nella rosa giallorossa conoscono bene.

Camporosso magico. Il sogno del Camporosso prosegue dopo la cavalcata nella categoria inferiore nella scorsa stagione e il 4-0 alla Loanesi ne è la prova. Cosa va e cosa non va. Luci però non vuole illudere il suo gruppo e invita a stare coi piedi per terra. La squadra gira e al momento è difficile trovare punti deboli. Bisogna capire i rossoblu in altri match. L'uomo chiave. I rossoblu sono ancora una volta trascinati da un Zito formato super: è lui l'uomo chiave. Il prossimo avversario. La prima trasferta in campionato è subito insidiosa, visto che i rossoblu incroceranno il Legino in un bel banco di prova. 

Ventimiglia rammaricato. L'esordio in campionato del Ventimiglia poteva portare due punti in più, ma i granata si prendono il punto di Ceriale. Cosa va e cosa non va. Il tecnico Luccisano ha dei tenori da categoria superiore in avanti, ma da migliorare c'è l'approccio iniziale al match. L'uomo chiave. farebbe facile dire Salzone, ma in questo momento ci sentiamo di mettere in luce il ritrovato Ventre. L'ex Primavera dell'Inter sta mettendo in campo grande classe. Il prossimo avversario. Al 'Morel' domenica prossima arriverà il temibile Bragno. I frontalieri avranno l'occasione di superare un avversario diretto per la corsa alle zone alte della classifica.

Dianese&Golfo sfortunata. La Dianese&Golfo debutta in maniera sfortunata in casa contro il Serra Riccò e cede in rimonta ai genovesi. Cosa va e cosa non va. La squadra di Colavito realizza un buon gioco e con il tempo la squadra verrà fuori. I giovani peccano di inesperienza e vanno aspettati. L'uomo chiave. In casa giallorossoblu al momento il punto di riferimento è bomber Tselepis. Il prossimo avversario. La trasferta sul campo del Celle Ligure darà maggiori informazioni al tecnico.

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium