/ Altri sport

Altri sport | 18 settembre 2019, 12:00

Genova, ecco il servizio di scooter sharing 'MiMoto'

Il capoluogo ligure è la terza città d’Italia, dopo Milano e Torino, ad adottare questa misura per la mobilità sostenibile.

Genova, ecco il servizio di scooter sharing 'MiMoto'

Il servizio di scooter sharing ‘MiMoto‘ sbarca anche a Genova. Il capoluogo ligure è la terza città d’Italia, dopo Milano e Torino, ad adottare questa misura per la mobilità sostenibile. Nello specifico, il servizio (che punta a rendere più salubre l’atmosfera cittadina) utilizza scooter elettrici, in collaborazione con il partner commerciale IrenGo.

Le modalità di attuazione dell’iniziativa

Il servizio di scooter sharing potrà contare, almeno inizialmente, su di una flotta di cento veicoli; in particolare, gli utenti genovesi potranno contare sugli scooter Askoll, facili da guidare anche per i meno esperti. Essendo completamente elettrici, i mezzi andranno ricaricati utilizzando le colonnine e i punti di ricarica delle rete di un gruppo italiano, la Iren.

Per quanto riguarda le tariffe di utilizzo, il noleggio orario costa 0.26 euro al minuto, 4.90 euro all’ora e 19.90 euro per una giornata intera. L’iscrizione costa solo un centesimo e consente di usufruire di un bonus pari a 5 euro di noleggio.

Tutti i motocicli della flotta sono omologati per trasportare due passeggeri; al momento del noleggio, l’utente dispone anche di due caschi dotati di profumatori igienizzanti. Va anche sottolineato come il servizio sia ‘free floating‘, ovvero non impone all’utente alcun limite per quanto riguarda le aree di ritiro o di parcheggio. Per usufruire del servizio, basta aver scaricato sul proprio smartphone l’apposita applicazione (compatibile con iOS e Android). L’app consente di localizzare lo scooter disponibile più vicino; una volta terminato l’utilizzo a noleggio, il mezzo va parcheggiato in una qualsiasi area consentita (secondo le correnti norme del Codice della Strada) in un qualsiasi punto dell’area coperta dal servizio: si tratta del centro di Genova, comprensivo di alcuni dei principali luoghi di interesse del capoluogo ligure. Tale perimetro rappresenta il limite entro il quale lasciare gli scooter ma può essere varcato durante l’utilizzo degli stessi.

Le parole dei fondatori di MiMoto

Per noi, MiMoto è una passione da portare avanti” – hanno dichiarato Alessandro Vincenti, Gianluca Iorio e Vittorio Muratore, i fondatori del servizio di scooter sharing – “consapevoli delle sfide che ci attendono ma anche forti del successo già ottenuto a Milano e Torino. Arrivare anche a Genova è un motivo d’orgoglio per noi, sia perché la città rappresenta un modello di smart city sia perché ospita un numero di mezzi a due ruote tra i più elevati d’Europa. MiMoto si propone come alternativa ai mezzi di trasporto privati con l’intento di migliorare tutta la mobilità cittadina; ovviamente lavoreremo ogni giorno per migliorare il servizio attraverso il rapporto con il cliente”.

Raggiunto dai microfoni di moto.it, anche Massimiliano Bianco, amministratore delegato di Iren, ha sottolineato la soddisfazione per il lancio del servizio a Genova: “Ad un anno dall’esordio di MiMoto a Torino, siamo lieti di portare questo servizio anche ai genovesi. Dopo aver adottato per primi soluzioni di mobilità sostenibile, fornendo a tutte le nostre squadre gli scooter elettrici, grazie alla collaborazione con MiMoto si aggiunge un altro servizio per i nostri clienti”.

I vantaggi dello scooter sharing

Il lancio del servizio offerto da MiMoto si salda con la politica dell’amministrazione comunale che intende ridurre drasticamente l’inquinamento atmosferico cittadino. In tal senso, la scelta di uno scooter a noleggio elettrico presenta numerosi vantaggi, come ad esempio quello della manutenzione: per un mezzo in affitto non è necessario preoccuparsi di pezzi di ricambio o accessori. Su di uno scooter di proprietà, invece, possono rendersi necessari alcune ‘aggiunte’, come i retrovisori extra: in tal caso ci si può rivolgere ad un rivenditore specializzato che opera sul web, come Omnia Racing, che all’interno del proprio store online offre una vasta gamma di prodotti, dagli specchietti Barracuda agli indicatori di direzione, passando per altri accessori quali abbigliamento tecnico, caschi e attrezzi.

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium