/ Calcio

Calcio | 18 settembre 2019, 12:19

Calcio, Eccellenza. Ospedaletti, inizio di campionato in salita. Andrea Negro: "Dobbiamo migliorare su molti aspetti. Il Rapallo/Rivarolese? Per noi quella partita vale già molto"

Il difensore centrale orange analizza la sconfitta contro la Cairese e giarda avanti

Andrea Negro, seconda stagione con la maglia dell'Ospedaletti

Andrea Negro, seconda stagione con la maglia dell'Ospedaletti

L'Ospedaletti ha iniziato il proprio campionato di Eccellenza in salita, subendo una sconfitta in rimonta tra le mura amiche contro la Cairese.

In casa orange ora si pensa a lavorare, una settimana che porta alla prima sfida in esterna sul campo del Rapallo/Rivarolese.  A Rivierasport.it analizza la situazione il difensore centrale Andrea Negro.

Nonostante la sconfitta in rimonta di domenica come valuti la prestazione della squadra? "Domenica siamo stati puniti nelle uniche due occasioni concesse alla Cairese su due nostre disattenzioni, quindi tutto sommato la reputo una prestazione positiva da parte della squadra. Abbiamo sempre avuto in mano il pallino del gioco creando diverse occasioni da gol. C’è molto rammarico perché tutti volevamo iniziare il campionato con una vittoria".

Su quale aspetto dovrete lavorare per migliorare? "Credo che si debba migliorare su molti aspetti, ma siamo solo alla seconda giornata di campionato ed è comprensibile che si commetta qualche errore in più".

Come spieghi la rimonta subìta domenica contro la Cairese? "Domenica siamo partiti forte, siamo riusciti a sbloccarla subito e forse è proprio per quello che è calata un po’ l’attenzione e abbiamo così subito i due gol su altrettante ripartenze. Nel secondo tempo abbiamo attaccato solo noi, ma purtroppo non siamo riusciti nemmeno a pareggiarla”.

Domenica vi aspetta il Rapallo/Rivarolese, una delle favorite alla vittoria finale. Quanto vale questa partita nonostante sia solo la seconda giornata? "Sarà una partita molto difficile contro una delle favorite per la vittoria del campionato. Per noi vale molto, oltre che per la classifica, anche per il fattore mentale. Un risultato positivo può darci fiducia e maggiore serenità per gli impegni successivi”.

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium