/ Calcio

Calcio | 24 settembre 2019, 12:10

Calcio, Eccellenza. Imperia, Giovanni Boggian non si pone limiti: "La mia stagione può essere importante. Stiamo crescendo partita dopo partita"

L'attaccante, in rete contro il Finale, non pensa al passato: "Il Savona? Nessun rammarico"

Giovanni Boggian in azione con la maglia dell'Imperia

Giovanni Boggian in azione con la maglia dell'Imperia

In casa Imperia c'è un Giovanni Boggian nuovo che dopo l'esperienza al Savona e in Trentino Alto Adige si sta ritagliando uno spazio importante in neroazzurro.

L'attaccante, tesserato dopo aver convinto Lupo e il suo staff durante la preparazione, è andato a segno contro il Finale facendo capire a tutti che questa a livello personale può essere una stagione importante, proprio come esterna nella nostra intervista con anche un ritorno al passato in biancoblu.


Giovanni, partiamo dalla partita vinta contro il Finale: come giudichi la vostra prestazione? "Abbiamo fatto una grande prestazione sotto tutti gli aspetti. Questo è sicuramente il frutto del lavoro svolto fino ad ora in allenamento, perché a livello fisico stiamo bene e a livello tattico stiamo crescendo partita dopo partita".

In questo momento state bene e anche in difesa si sono visti miglioramenti: che aria si respira nello spogliatoio? "Come già detto stiamo bene, ma sono convinto che possiamo fare ancora molto. L'aria nello spogliatoio è positiva e non vediamo l'ora di toglierci molte soddisfazioni".

A livello personale questa per te può essere una stagione importante? "A livello personale sicuramente può essere una stagione importante, perché fare una grande annata a Imperia conta di più che farla in molte serie D. Farò il massimo affinché la squadra, lo staff ed io possiamo raggiungere quello che è il nostro obiettivo comune". 

Hai segnato al Finale la tua prima rete in campionato: hai una dedica? "Il gol lo dedico a mia mamma, che anche se non può venire a vedermi, fa sempre il tifo per me ed ogni rete sarà dedicata a lei".

Sei rammaricato per il tuo passato al Savona? "No assolutamente, ho passato due belle stagioni a Savona e la prima mi ha anche permesso di esordire in serie C a 19 anni.Ma ora la mia testa è solo all'Imperia. Sono molto contento e convinto che quest'anno si potrà fare davvero bene".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium