/ Calcio

Calcio | 12 ottobre 2019, 12:30

Calcio, Promozione. Il Camporosso vuole dimenticare Legino. Matteo Pesco è il Jolly di Luci: "Il Florenzi rossoblu? No, voglio solo dare il massimo in qualsiasi ruolo il mister mi fa giocare"

L'arma in più dei rossoblu è il difensore che a volte è utilizzato anche attaccante. E viste le assenze di Grifo e Zito la sua presenza sarà contro il Serra Riccò sarà determinante

Matteo Pesco, Jolly del Camporosso (foto Gabriele Siri)

Matteo Pesco, Jolly del Camporosso (foto Gabriele Siri)

PROMOZIONE: ASPETTANDO... CAMPOROSSO-SERRA RICCO'

Il Camporosso vuole ripartire e voltare pagina e dimenticare la prima sconfitta stagionale arrivata nel recupero in settimana sul campo del Legino. Domani pomeriggio (calcio d'inizio ore 15.00) i rossoblu ospitano i genovesi del Serra Riccò, compagine esperta della categoria.

Il 'Florenzi' rossoblu. Il tecnico Luci dovrà fare a meno del centrocampista Grifo (infortunatosi in maniera seria al ginocchio) e dell'attaccante Zito (squalificato), ma potrà utilizzare Matteo Pesco, il jolly e utilizzato alla 'Florenzi' dal tecnico.

Matteo, tornate subito in campo contro il Serra Riccò: che partita vi aspettate? "Contro il Serra Riccò sarà una partita dura, loro sono una squadra di categoria con buoni giocatori. Ma dovranno venire a lottare sulla terra in casa nostra".

Quanto può essere penalizzante a questi livelli giocare tre partite in una settimana? "Sicuramente le tre partite in una settimana sono molto stancanti, sopratutto la partita di giovedì che ci ha penalizzato molto per via dell'infortunio a Grifo e l'espulsione di Zito".

Sei un po' il 'Florenzi' di mister Luci: con le assenze di Grifo e Zito sei pronto a tornare in avanti o se necessario coprire a centrocampo? "Il Florenzi del Camporosso è un po' esagerato, anche se il mister in questi otto anni mi ha fatto giocare un po' ovunque. In qualsiasi ruolo mi mette cerco di dare sempre il massimo".

Come giudichi il tuo inizio di stagione? "Per questo inizio di stagione voglio guardare solamente al plurale, ovvero a tutta la squadra. Stiamo facendo bene sia in allenamento che in campo, il gruppo è quasi sempre lo stesso, con l'arrivo di giovani che ci stanno dando una mano facendo molto bene. Poi se guardiamo la classifica siamo lì con tante squadre di categoria sotto di noi. Giovedì è arrivata la prima sconfitta alla quarta di campionato, quindi siamo carichi e motivati per portare a casa questi tre punti già domani contro il Serra Riccò".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium