/ Calcio

Calcio | 16 ottobre 2019, 15:18

Calcio, Promozione. Ventimiglia, serve la prima vittoria. Paolo Serpe fiducioso: "Dobbiamo continuare a lavorare. La Loanesi? Partita da non sbagliare"

Uno dei giocatori più rappresentativi dello spogliatoio granata analizza la situazione in casa granata. Domenica l'occasione per sbloccarsi contro i rossoblu

Paolo Serpe, uomo simbolo dello spogliatoio del Ventimiglia

Paolo Serpe, uomo simbolo dello spogliatoio del Ventimiglia

Il momento in casa Ventimiglia non è dei più facili e la sconfitta contro l'Arenzano, dopo quattro pareggi consecutivi, è stato un colpo non facile da mandare giù per i granata.

Domenica prossima l'occasione di ripartire per i ragazzi di mister Luccisano è ghiotta, visto che si sarà la sfida esterna contro il fanalino di coda Loanesi. Ad analizzare la situazione è Paolo Serpe, uomo simbolo dello spogliatoio granata.

Paolo, ci spieghi cosa sta capitando al Ventimiglia in questo inizio di stagione? "Diciamo che la stagione è iniziata nel verso sbagliato a livello di risultati, pur giocando bene e creando tante palle goal. Ma non siamo ancora riusciti a ottenere i tre punti".

Cosa vi siete detti nello spogliatoio dopo la sconfitta con l'Arenzano? "Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo e restare tranquilli che i risultati arriveranno".

Dove secondo te non state rendendo al massimo? "Stiamo rendendo tutti al massimo, dobbiamo solo essere concentrati per 95 minuti. Siamo un gruppo molto giovane, ci vuole poco a distrarsi e subire goal: ma miglioreremo anche in questo".

Vi ha penalizzati l'infortunio di Murabito? "Sicuramente l'infortunio di Murabito ci ha un po’ penalizzati. Davide è un giocatore di categoria con una buona esperienza e ci poteva essere molto utile".

Domenica la Loanesi, match da non sbagliare: vi sentite un po' sotto pressione? "Non ci sentiamo sotto pressione- Sicuramente è una partita da non sbagliare, ma io ripeto sono molto fiducioso dei nostri mezzi. Se si vuole arrivare in alto ogni domenica e come se fosse una finale".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium