/ Atletica

Atletica | 01 novembre 2019, 18:44

Sanremo: polemica della As Foce "Utilizzare il campo di atletica costerà 4.800 euro mentre ad Imperia solo 400, andiamo via!"

La Foce ha così annunciato di essere pronta a rivivere quanto avvenuto nel recente passato: allenarsi per la strada e utilizzare il campo ‘Lagorio’ di Imperia, disponibile per una cifra irrisoria rispetto a quanto chiesto a Sanremo.

Sanremo: polemica della As Foce "Utilizzare il campo di atletica costerà 4.800 euro mentre ad Imperia solo 400, andiamo via!"

E’ polemica a Sanremo per i costi della pista di atletica leggera di Piana di Poma. La protesta arriva dalla As Foce, che si è sempre allenata al campo matuziano e che ora, invece, ‘virerà’ verso quello di Imperia, il ‘Lagorio’, per una questione di costi.

La Foce ha preso la decisione dopo aver appreso delle tariffe d’uso per il 2020, stabilite dal nuovo concessionario della pista di atletica, fissate in 4.800 euro l’anno. Ad Imperia, invece, la pista costerà alla società matuziana solo 400 euro per tutto l’anno..

“Una società come la Maurina – evidenzia lo storico Prof. Vittorio Bertellotti - con più iscritti della Foce e con alle spalle uno sponsor come Olio Carli, per accedere al campo deve versare, annualmente, 400 euro ovvero 12 volte meno di Sanremo. Ad Imperia, come in tutto il territorio nazionale, un campo di atletica è considerato un impianto senza fini di lucro, un'area socialmente utile, aperta a tutti, un servizio pubblico destinato al benessere dei cittadini, e la politica lo ha capito. A Sanremo invece una pista di atletica è considerata di rilevanza economica. Per la Foce, 4.800 euro corrispondono alla metà del suo bilancio annuale. Non solo: organizzare una gara di atletica ad Imperia non costa nulla mentre a Sanremo costa 200/250 euro mentre le gare non prevedono nessun introito”.

La Foce ha già annunciato che non organizzerà nel 2020 alcuna gara a Sanremo e la Fidal ha già accantonato il progetto di portare a Sanremo un evento di livello, trovandosi di fronte all'unico caso in Italia di pista di atletica affidata a privati che hanno l'obiettivo di lucrare sull'impianto sportivo.

“Visto che Sanremo si fregia del titolo di ‘Città europea dello sport’ – prosegue Bertellotti - ci si attende di comprendere finalmente quale sia il vero significato dell'esistenza di un impianto sportivo che ha una spesa di gestione assolutamente irrisoria, come è il caso di un campo di atletica. Ad Imperia, correttamente, il campo di atletica è dei cittadini e di chi vuole utilizzarlo per coltivare la passione per lo sport, e l'amministrazione comunale non ha svicolato dalla responsabilità di gestire la struttura”.

La Foce ha così annunciato di essere pronta a rivivere quanto avvenuto nel recente passato: allenarsi per la strada e utilizzare il campo ‘Lagorio’ di Imperia, disponibile per una cifra irrisoria rispetto a quanto chiesto a Sanremo.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium