/ Calcio

Calcio | 15 gennaio 2020, 08:10

Calcio, Serie D. Sanremese, a caccia della giusta reazione. Domenica contro la Lavagnese serve sfatare il tabù 'Comunale'

Likaxhiu, espulso contro la Fezzanese, non sarà del match. Il tecnico Ascoli prova ad uscire dal tunnel, ma serve il ritorno alla vittoria che in casa manca dal 10 novembre

Calcio, Serie D. Sanremese, a caccia della giusta reazione. Domenica contro la Lavagnese serve sfatare il tabù 'Comunale'

La Sanremese è tornata nella giornata di martedì al lavoro per preparare al meglio la prossima sfida interna contro la Lavagnese, in programma domenica pomeriggio.

Tabù Comunale. Dopo due sconfitte i biancoazzurri lavoreranno questa settimana per cercare di uscire da un tunnel che al momento non ha causato grandi capovolgimenti nella stagione, visto che davanti non corrono e i matuziani sono sempre a soli quattro punti dalla capolista Prato. I bonus sono però finiti e domenica pomeriggio contro la Lavagnese la squadra non dovrà sbagliare.

I tifosi, dopo la sconfitta a Sarzana con la Fezzanese, hanno cominciato ad alzare la voce su vari canali Social e la Sanremese è obbligata alla reazione. C'è anche da sfatare il tabù 'Comunale: i matuziani non vincono davanti al pubblico amico dal 10 novembre scorso (4-2 al Ligorna). Ma soprattutto cambiare rotta dopo gli ultimi 270 minuti di gioco dove è arrivato solo un punto.

Trittico decisivo. Come dichiarato da Valentino Papa, coordinatore dell'Area Tecnica matuziana, nulla è perduto con la testa della classifica ancora vicina. Serve reagire con il tecnico Ascoli al lavoro per dare una svolta alla squadra. Contro i genovesi non sarà disponibile il giovane mediano Likaxhiu, espulso in terra spezzina, così come i lungodegenti Pici e Lo Bosco. Possibile chance per il giovane Maroni, arrivato nel mercato invernale.

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium