/ Altri sport

Altri sport | 23 gennaio 2020, 16:13

Enduro. Bilanci e obiettivi futuri del sanremese Davide Dall'Ava, da quest'anno nuovamente con il Moto Club Enduro Sanremo

Uno sguardo al 2019 e gli impegni per l'anno da poco iniziato

Enduro. Bilanci e obiettivi futuri del sanremese Davide Dall'Ava, da quest'anno nuovamente con il Moto Club Enduro Sanremo

Per Davide Dall'Ava, la stagione 2019 è stata tutta in salita fin da subito nel Campionato Italiano Major nella durissima e combattutissima Top Class, mentre nel Campionato Regionale Ligure ha conquistato il gradino più basso del podio assoluto, dimostrando ancora una volta che la forma è ancora ottima quando le cose girano per il verso giusto: malgrado un’ottima preparazione invernale e un buon feeling con la moto (KTM 450) la stagione del Campionato Major era partita subito maluccio, dover rinunciare alla prima gara, oltretutto proprio in casa del suo Moto Club ad Alassio per alcuni problemi personali; partire con uno zero e con solo altre quattro corse, pensare di fare una bella stagione sarebbe stato impensabile.

"Ho riflettuto cercando di guardare gara per gara - dice Dall’Ava - e questo ha fatto sì che non avessi molta pressione addosso anche perché la TOP CLASS è una categoria davvero tosta, ci sono piloti che corrono ogni domenica e che partecipano agli Assoluti d’Italia o a gare del Campionato del Mondo e il loro passo è davvero notevole l’unico modo per poter cercare di arrivagli davanti è sperare in un loro errore o in una loro sbavatura; comunque sia ho condotto dignitosamente alla fine il campionato che mi ha visto terminare quinto Assoluto e quinto di classe, se da un lato non posso essere così contento del risultato finale visto che l’obbiettivo iniziale era almeno il podio di fine stagione, il restante 50% è totalmente positivo visto che il passo tenuto nelle gare e il feeling con la moto, sono andati di pari passo sempre migliorando; sono a conoscenza dei punti critici che ho avuto e cercherò di migliorarli".

"Per il pilota matuziano - raccontano dal TNT Corse /DRT POWERSPORTS -  è andata meglio nel Campionato Regionale Ligure dove il confronto con le nuove leve è stato bello ed emozionante, c’è una buona differenza di età ma Dall’Ava con la sua esperienza è un osso duro; per lui nel Campionato Regionale conta solo la Classifica Assoluta, terminare al terzo posto è stato un ottimo risultato tenendo conto che all’ultima gara è stato costretto al ritiro per una brutta botta al ginocchio.Purtroppo , come tutti sapranno alla fine di ottobre è mancato improvvisamente anche il suo papà ex pilota di Rally e di moto a livello internazionale e personaggio simbolo della frazione di San Romolo e questo è stato il colpo più pesante da assorbire, quindi questo sfortunato 2019 è meglio archiviarlo, il 2020 sarà sicuramente più positivo".

Parlando del futuro, la stagione del Campionato Italiano Major partirà a Maggio e il pilota di San Romolo continuerà a far parte del fortissimo Team toscano TNT Corse /DRT POWERSPORTS di Giulio Borghi supportato sempre dalla KTM Bi e Ti di Roma che gli metterà a disposizione la nuova KTM 450, ma la novità importante di questo inizio di stagione è il cambio di casacca come Moto Club, infatti dopo anni iscritto a diversi Club, Dall’Ava ha ceduto alle avances del Moto Club Enduro Sanremo che proprio quest’anno festeggia il decimo anno di fondazione, finalmente il sanremese tornerà a correre per un sodalizio della sua città, impegnandosi nel Campionato Italiano Major e ad una parte del Campionato Regionale.Importanti e lodevoli le parole del presidente del sodalizio Romano Capacci . "Dopo anni di militanza nelle gare di enduro - racconta - abbiamo conosciuto Davide Dall’Ava, ma anche l’uomo Davide Dall’Ava; del pilota, sappiamo tutti che è uno dei più forti esponenti di questo sport in Liguria infatti è tre volte Campione Italiano e ben sette volte Campione Regionale Ligure Assoluto, tutti si confrontano con lui per capire a che livello sono, è un grande riferimento; a noi dell’Enduro Sanremo interessa però di più l’uomo Davide Dall’Ava e i suoi principi sia morali che sportivi; in quest’ottica abbiamo proposto a Davide un progetto che speriamo porti buoni frutti e faccia crescere i nostri piloti e coloro i quali si avvicinano a questo meraviglioso sport.Ci fa molto piacere avere un pilota come lui, ci farà vivere nuove emozioni e nuove sfide, porterà sicuramente dei benefici al Moto Club Enduro Sanremo".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium