/ Pallanuoto

Pallanuoto | 01 febbraio 2020, 19:00

Pallanuoto, Serie B maschile. Rari Nantes Imperia, occasione persa: la Locatelli vince 11-8

Gol e cartellini rossi alle Piscine di Albaro di Genova

Pallanuoto, Serie B maschile. Rari Nantes Imperia, occasione persa: la Locatelli vince 11-8

LOCATELLI – R.N.IMPERIA 11-8 (2-1; 2-5; 1-1; 6-1)

LOCATELLI – Celli, Borchini 1, Tacchella 1, Roggeri 1, Carpaneto 1, Nebbia, Navone 1, Russo 2, Barattini, Carlascio 1, Cornacchia 3, Stagno, Carlascio. All.Picasso
IMPERIA – Merano F., Fratoni G. 1, Paganoni, Rocchi G., Spano 2, Merano G., Maglio, Taramasco N. 3, Taramasco F. 2, Merkaj, Rocchi F. cap., Gandini, Lucia. All.: Fratoni S.

Note: espulsi per proteste Merano F. (accompagnatore Imperia) nel primo tempo, Fratoni S. (allenatore Imperia) e Rocchi G. (I) nel terzo tempo, Fratoni G. (I) e accompagnatore Locatelli nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Taramasco N. (I) nel terzo tempo e Russo (L) nel quarto. Sup. Num. Locatelli 5/14 +un rigore trasformato; Imperia 4/8. Due situazioni di espulsione simultanea.

 

La Rari Nantes Imperia esce sconfitta  nel risultato, 11-8 per Locatelli, ma non nella prestazione che ha visto i giallorossi avanti per lunghi tratti esprimendo un gioco convincente.

Al via, però, sono i genovesi ad assestare l’uno-due , entrambi in superiorità, col quale si portano avanti. Il gioco è maschio ma i ragazzi di Fratoni non si fanno intimorire e chiudono il tempo con la rete di Jarno Spano. Locatelli prova a scappare ma la Rari non retrocede: ad ogni rete dei padroni di casa, arriva la risposta degli imperiesi. La squadra si aggrappa alla doppietta di Filippo Taramasco e, nei tre minuti finali del secondo quarto, sale in cattedra Nicola che emula il fratello maggiore con due reti. Chiude il tempo ancora Jarno Spano, suggellando un tempo nel quale la Rari è stata letale in situazioni di superiorità.

All’inversione di fronte, la Rari non abbassa la guardia; un siluro di Nicola Taramasco spedisce l’Imperia sul +3 e, grazie anche all’ottima partita del portiere Merano e della difesa, riesce a mantenere il vantaggio fino a due minuti dalla terza sirena. Due episodi controversi, poi, innervosiscono i giallorossi e la partita prende la direzione opposta a quanto visto fino a  quel momento. Nicola Taramasco riceve due espulsioni (dal quale giunge il rigore del 5-7) in due secondi e, un minuto più tardi, l’arbitro lo sanziona definitivamente  con la Rari in fase d’attacco.

Gli animi si surriscaldano ed a farne le spese è Mister Stefano Fratoni (cartellino rosso) che contesta una svista evidente alla giuria. Sul seguente time-out il direttore di gara giudica irrispettosa la protesta di Giacomo Rocchi ed estrae il rosso al suo indirizzo. In un minuto, i giallorossi perdono così i due registi e produttori di gioco.

Ad inizio degli ultimi otto minuti, Locatelli accorcia ancora le distanze. Capitan Rocchi e compagni provano la strenua resistenza ma i genovesi, in trenta secondi, ribaltano il punteggio ritrovando il vantaggio quando mancano cinque minuti al termine. La Rari, nonostante il continuo fischio nelle orecchie, ha una reazione orgogliosa: Rocchi  scodella per Giacomo Fratoni che segna dal centro il momentaneo pari. L’ 8-8 è illusorio perché, con una rete in superiorità, Locatelli torna avanti e si stacca definitivamente.

Ad un minuto dalla fine, Fratoni prova a liberarsi al centro ma viene affondato: chiede fallo (oggi, nessuna espulsione a favore fischiata nella suddetta posizione) e riceve il cartellino rosso. Il quarto di giornata per la Rari. Il successivo 11-8 chiude definitivamente la contesa con un passivo decisamente pesante rispetto a quanto mostrato in vasca.

L’allenatore Stefano Fratoni, a fine partita, ha commentato:” Il risultato è bugiardo e sono davvero contento della prestazione dei miei ragazzi. Pecchiamo ancora un po’ di ingenuità ma miglioriamo partita dopo partita.”

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium