Pallanuoto - 09 febbraio 2020, 11:00

Pallanuoto, Serie B maschile. Rari Nantes Imperia, primo brindisi stagionale: i giallorossi superano il Chiavari Nuoto dell'ex Pisano

Coach Fratoni è soddisfatto: "Fiero dell'atteggiamento dei miei ragazzi"

Pallanuoto, Serie B maschile. Rari Nantes Imperia, primo brindisi stagionale: i giallorossi superano il Chiavari Nuoto dell'ex Pisano

SERIE B MASCHILE

RARI NANTES IMPERIA-CHIAVARI NUOTO 5-4 (3-0; 0-2; 0-0; 2-2)


Rari Nantes Imperia: Merano F., Grosso, Merkaj, Ravoncoli, Spano, Merano G., Maglio 2, Taramasco N. 1, Taramasco F., Somà 2, Rocchi cap., Gandini, Paganoni. Coach: Fratoni

Chiavari Nuoto: Brandoni, Ghio 1, Lanzi, Mangiante 2, Russo, Durli, Strianese, Pagliuchi 1, Raineri, Romanengo, Raffo, Bellio, Sturla. Coach: Pisano

Note: Pagliuchi (C) uscito per limite di falli nel quarto tempo. Sup.Num.: Imperia 4/10; Chiavari 0/4+un rigore realizzato

Una partita tesa, a tratti brutta, ma di un'importanza capitale: la Rari Nantes Imperia fa suoi i tre punti battendo il Chiavari 5-4. Per i ragazzi di Fratoni arriva così il primo successo in questa Serie B 2020.

Sulla prestazione hanno inciso le belle (e tante) parate di Federico Merano ed il rientro in vasca di bomber Andrea Somà, autore della doppietta poi risultata decisiva.

La Rari comunque parte forte grazie al centroboa Niccolò Maglio che trascina i suoi sul 2-0, sfruttando al meglio due situazioni in superiorità. Prima dal centro poi con un missile dalla distanza. I giallorossi sono concentrati sull'obiettivo: davanti, Spano viene ipnotizzato nel tu per tu col portiere ma dietro Merano 'scoppia' la conclusione ravvicinata dell'avversario. Ci pensa Somà a triplicare il vantaggio: dall'out di sinistra, si accentra e lascia partire un fendente che si insacca sul primo palo.

Nei successivi otto minuti la Rari paga l'eccessivo relax e Chiavari ne approfitta. Nei primi 100 secondi, rimette la partita in carreggiata con due reti. Il match però si blocca, con i portieri che fanno buona guardia, e di certo non diverte i 150 spettatori presenti alla Cascione.

All'inversione di vasca, la Rari riprende con capitan Rocchi che distrugge il palo con un bolide da fuori. La palla non vuole entrare e il terzo tempo si chiude con uno scialbo 0-0 parziale. Le squadre così sfoderano il coltello che stringono tra i denti, nell'ultimo quarto. Nicola Taramasco, subito, sfrutta al meglio la superiorità numerica e sigla il momentaneo 4-2, dopo oltre 17 minuti di pausa. Gli ospiti non ci stanno e replicano su penalty, quantomeno dubbio. La Rari poggia sulle parate di Merano mentre davanti la paura di vincere sembra farla da padrone.

Ci pensa ancora una volta Andrea Somà che suggella una partita sostanziosa (tante difese e pochi tiri) con una conclusione che termina la corsa vincente sopra la testa del portiere, dopo una deviazione del difensore. Chiavari non muore e fissa il 5-4 finale in situazione di uno contro zero. La Rari però si chiude bene e mette in ghiaccio i primi tre punti della stagione.

Al termine della partita, mister Fratoni ha commentato:" Sono fiero dell'atteggiamento dei miei ragazzi, hanno pensato solo a giocare e ci hanno messo un gran cuore. Era importantissimo vincere la prima partita della stagione. Sono sempre stato conscio del potenziale ma dovevamo sbloccarci. Ora, se continueremo a lavorare con dedizione e umiltà, potremo dire la nostra in ogni partita."

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
SU