Basket - 10 febbraio 2020, 09:43

Basket, Serie D. Troppo Auxilium Genova per il BC Ospedaletti. Coach Lupi rammaricato: "Dispiaciuto dal fatto che ci siamo presentati in 8 pur avendo una squadra under 20 dietro. I giovani non hanno passione"

Orange in formazione rimaneggiata e con solo 8 uomini a referto grazie al tesseramento dell eterno Franchi, 40 anni, che all'ultimo è stato aggregato al gruppo

Basket, Serie D. Troppo Auxilium Genova per il BC Ospedaletti. Coach Lupi rammaricato: "Dispiaciuto dal fatto che ci siamo presentati in 8 pur avendo una squadra under 20 dietro. I giovani non hanno passione"

SERIE D

AUXILIUM GENOVA-BC OSPEDALETTI 91-77 (25-16; 29-24; 14-21; 23-16)

Auxilium Genova: Manca 19, Ferrando 21, Costacurta 14, Prekperaj 11, Varrone 7, Grossi 6, Pedemonte 4, Pescio 3, Augliera 2, Croce 2, Clemente 2, Gullone

BC Ospedaletti: Bedini 27, Colombo 22, Olivari 16, Franchi 6, Arnaldi 4, Formica 2, Blasetta, Lerda

 

Niente da fare per il BC Ospedaletti nella trasferta di Genova contro la capolista Auxilium.

Gli orange in formazione rimaneggiata e con solo 8 uomini a referto grazie al tesseramento dell eterno Franchi, 40 anni, che all'ultimo e stato aggregato al gruppo. La squadra resiste, lotta, ma alla fine le maggiori rotazioni dei genovesi prevalgono sul cuore dello sparuto manipolo dei ponentini.

Trasferta già iniziata male. La partita si mette subito in salita per gli orange che subiscono un 11-1 di parziale. Dopo il time out prontamente chiamato dallo staff, cambio di difesa, match up 3-2 e gli orange si risvegliano e tengono il punteggio tra i 14 e i 6 punti di svantaggio.

Olivari, Bedini, Colombo, segnano con discreta regolarità, ma il giro di palla latita e si va solo ad azioni individuali. Massimo sforzo nel terzo quarto con il parziale vinto dal BC Ospedaletti che faceva ben sperare. Ma complice anche una stanchezza sopraggiunta l'ultimo tempo, i genovesi chiudono con 14 punti di vantaggio.

Coach Lupi a fine match è rammaricato e punta il dito: "Sono dispiaciuto dal fatto che ci siamo presentati in 8 pur avendo una squadra under 20 dietro, e il solito problema della passione che questi giovani non hanno, a parte qualche eccezione che abbiano in squadra vedi Olivari, Arnaldi  Fiore e Vivo, gli altri non vengono volentieri in prima squadra magari per fare lunghe trasferte e non giocare. 

Io ho fatto poco il giocatore ma se mi convocano andavo volentieri pur sapendo di non giocare, sono cambiati i tempi e ne prendiamo atto, la partita e andata come mi aspettavo noi ad inseguire loro non sono in testa per caso, speriamo di avere questa settimana gli allenamenti con 10 giocatori per preparare al meglio il derby di sabato prossimo".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
SU