/ Altri sport

Altri sport | 12 luglio 2019, 05:00

Champions League: chi vincerà la finale del 30 maggio? Le favorite

Sorteggi degli ottavi di Champions: come sono andati per le italiane?

Champions League: chi vincerà la finale del 30 maggio? Le favorite

Le fasi degli ottavi di finale della 65esima edizione della Champions League sono arrivate e sono partite lo scorso 18 febbraio con le eliminazioni dirette. In palio in questa edizione non c’è solo la Coppa dalle grandi orecchie, ma la possibilità di sfidare i campioni di UEFA Europa League nella Supercoppa UEFA 2020 e di partecipare alla Coppa del mondo per club FIFA 2020.

Da quando la sfida è partita lo scorso 25 giugno 2019 ne abbiamo viste delle belle e sono molte le squadre italiane che ci hanno lasciati. Oggi ancora in gara ci sono solo tre club italiani: la Juventus, la Atalanta e il Napoli. Quello che tutti si chiedono è se qualcuno di questi team ha la possibilità di arrivare in finale il 30 maggio 2020 e di giocarsi il tutto e per tutto all’ultimo appuntamento nello stadio di Istanbul. Le scommesse sono partite e fra gli appassionati i pareri, come si evince da portali del settore come NetBet, sono tutt’altro che univoci e omogenei.

In ogni caso già per essere dove sono arrivate alle squadre è garantito un premio di 9,5 milioni di euro a cui si sommano 2,7 milioni per ogni partita vinta e altri 10,5 in caso arrivino ai quarti di finale. Quindi, niente male: oltre al prestigio le cifre sono molto interessanti per i club.

Sorteggi degli ottavi di Champions: come sono andati per le italiane?

Anche se certezze non ce ne sono, a giudicare dagli avversari attribuiti per sorteggio alle nostre squadre le difficoltà non saranno poche. Malissimo sembra andata ad esempio al Napoli di Gattuso che il prossimo 25 febbraio si troverà di fronte niente poco di meno che il grandissimo Barcellona, una delle squadre più forti di tutto il mondo. Anche se sicuramente i celesti ce la metteranno tutta, le probabilità di vincita non sono molte. In ogni caso sarà certamente un onore, in caso di sconfitta, essere eliminati da un team di quel livello. In caso di vittoria, la soddisfazione sarà doppia.

All’Atalanta secondo il parere comune è andata meglio, essendo il Valencia (contro cui se la giocherà il 19 febbraio allo Stadio Meazza) una delle uniche squadre con cui qualche speranza c’è. Una partita semplice? Affatto, il Valencia ha avuto una rendita discontinua nell’ultimo periodo, ma ciononostante va ricordato che ha pareggiato con una squadra contro l’Atletico Madrid e a vincere in casa proprio con il temutissimo Barcellona. Fortuna? Forse sì, ma non è detto che quella stessa fortuna non baci il Valencia proprio contro l’Atalanta.

La Juventus: una delle favorite?

Alla Juve di Sarri è toccato come sfidante il Lione che incontrerà il 26 febbraio nello stadio Groupama di Lione. La Juve, oggi in testa anche al campionato di serie A nazionale, si dichiara affatto preoccupata, specie di fronte al Lione che si è visto nelle ultime partite che ha mostrato sotto diversi aspetti di non essere all’altezza. Anche se di fatto la squadra si è salvata sempre in qualche modo, forse per errori degli avversari o per fortuna, ha messo in campo scarso gioco di squadra e mediocrità sia nella tecnica che nella tattica.

La Juventus dal canto suo sembra non trovare ostacoli nella sua corsa verso la vittoria in Europa anche se secondo alcuni ha mostrato in alcuni casi di aver un po’ perso la bussola. Eppure i risultati sono arrivati e non a caso pare che i Bianconeri di Sarri siano fra le squadre favorite per arrivare al 30 maggio insieme al Liverpool. Le due squadre di fatto hanno molto in comune e così anche i rispettivi allenatori.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium