/ 

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

| venerdì 21 aprile 2017, 13:08

Calcio, Prima Categoria. Sanstevese, le prime parole del neo Presidente Marco Proto: "Ringrazio il Consiglio. Primi passi? Il settore giovanile e un incontro con il Comune"

Il nuovo numero 1 della società imperiese a ruota libera

Nella foto Marco Proto, nuovo Presidente della Sanstevese

Marco Proto, come scritto dal nostro quotidiano online nelle giornata di ieri, è stato nominato nuovo Presidente della Sanstevese, sodalizio imperiese che milita nel campionato di Prima Categoria. In esclusiva su rivierasport.it la prima intervista da numero uno a Proto che prende l'eredità di Federico Corradi.

 

 

Quali sono i progetti futuri? "Progetti? Sicuramente il primo passo sarà quello di portare avanti il discorso del settore giovanile, a giorni prenderò contatto con Gian Paolo Minasso del GS Riva Ligure per vedere se c’è ancora la possibilità di percorrere una strada comune. Noi indipendentemente da quello proveremo anche quest’anno a farlo. Concludiamo la stagione, poi ci siederemo a tavolino per pianificare la prossima".

Notari sarà anche il tecnico della prossima stagione? "Notari confermato? Finiamo prima la stagione e valutiamo le prospettive. Lo staff tecnico ha lavorato bene, anche se non abbiamo centrato l’obiettivo play-off, che era difficile avendo due corazzate davanti ed essendo una strada nuova. Abbiamo messo le basi e proveremo il prossimo anno a centrare l’obiettivo".

C'è qualche variazione nell'organigramma? "Gli altri componenti dell’organigramma sono rimasti invariati".

Ci sono altre novità a breve? "A breve chiederò un incontro con il Comune di Santo Stefano al Mare per alcune problematiche legate alla struttura, come ad esempio l’ìlluminazione che porta ad un costo esorbitante per la sua gestione. Sarebbe perfetto un impianto a LED: è necessario trovare una via per abbattere i costi delle utenze del campo perché sono abbastanza pesanti". 

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore