/ Calcio

Calcio | 26 agosto 2019, 15:00

Calcio, Serie D. Sanremese, la carica di Loreto Lo Bosco in vista del debutto in campionato: "Caronnese pericolosa, ma vogliamo partire forte. Mister Ascoli? Conosce bene le mie caratteristiche"

Intervista all'attaccante dei matuziani a sei giorni dall'esordio sul campo dei rossoblu

Loreto Lo Bosco, attaccante della Sanremese

Loreto Lo Bosco, attaccante della Sanremese

La Sanremese si prepara al debutto in campionato che per i biancoazzurri avverrà domenica prossima sul campo della Caronnese. Dopo una lunga preparazione e il match disputato in Tim Cup con il Ravenna, i matuziani sono pronti ad iniziare forte il campionato di Serie D.

"Vogliamo partire forte". A Rivierasport.it analizza la situazione in casa biancoazzurra l'attaccante Loreto Lo Bosco, fiducioso per l'inizio di stagione ma che non si fida del primo avversario sconfitto dal Seregno in Coppa Italia: "La Caronnese ha perso in coppa, ma il Seregno è una vera e propria corazzata e chi ha visto la partita ha riferito di una squadra importante. Noi siamo fiduciosi e vogliamo partire subito forte".

"Ascoli? Allenatore che mi dà tanto". L'attaccante matuziano non nega l'ottimo rapporto calcistico con il suo allenatore: "Mister Ascoli? E' un allenatore che conosco bene e lui conosce bene le mie caratteristiche - sottolinea Lo Bosco - è un tecnico che riesce a tirare fuori il meglio di me. Io ho sempre dato la mia disponibilità con tutti gli allenatori che ho avuto in passato, ma con lui ho fatto più della metà dei miei gol in carriera. Da questo punto di vista non posso negare che è un allenatore che mi ha aiutato tanto".

Ma a livello personale cosa si aspetta da questa stagione Lo Bosco? "Più che qualcosa di personale io sono un calciatore che guarda come prima cosa al gruppo. Spero di poter ottenere qualcosa di bello e importante. Stiamo lavorando bene da più di un mese e ci meritiamo un grande traguardo".

"Sanremo piazza e tifosi speciali" Il bomber dei matuziani lascia una promessa ai suoi tifosi: "Qua a Sanremo ho imparato a conoscere i nostri tifosi, Il bello di questa tifoseria è che prima del risultato vogliono vedere la squadra lasciare l'anima in campo, loro sono speciali. Io e tutti i miei compagni di squadra lasceremo il cuore in campo ogni singola partita: questa è la mia promessa".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium